10 promesse di felicità per il tuo 2021

IG @eronedward

Il 31 dicembre è una giornata speciale per la maggior parte delle persone. Ha 24 ore come tutte le altre, il sole sorge al mattino e tramonta alla sera come tutte le altre, ma secondo antiche regole è la giornata in cui finisce un anno. Si aspetta la mezzanotte, si festeggia e inizia un nuovo anno.

Come avrai capito leggendo il mio articolo sul miglior regalo che tu possa farti per Natale, non sono un grande fan di queste feste comandate. Sarà che oggi ho una vita nella quale ogni giorno è un nuovo giorno e non ho più quell’ansia tipica della domenica sera né il sentimento di dovermi divertire a tutti i costi il sabato sera, ma non credo che al giorno d’oggi debba ancora essere una data sul calendario a determinare se possiamo essere felici oppure no.

A meno che non vivi isolato dal mondo, però, l’inizio di un nuovo anno è un nuovo inizio per tutti. O almeno può essere l’occasione giusta per dare il via a un nuovo inizio e mettere in atto una serie di cambiamenti verso la tua felicità.

Dimentica i soliti buoni propositi come “risparmia di più” e “rimettiti in forma”. In questo articolo trovi 10 propositi alternativi per il tuo 2021.

10 buoni propositi per la tua felicità da seguire nel 2021

1. Esci più spesso dalla tua comfort zone

È il regalo che ti ho consigliato di farti a Natale: la promessa di uscire più spesso dalla tua comfort zone. Una promessa di felicità perché ti assicuro che è proprio al di fuori del tuo insieme di abitudini e routine che troverai le risposte a molte tue domande. È fuori dalla tua zona di comfort che inizia la vera vita, quella fatta di emozioni, brividi e lacrime di felicità. Dove ci sono nuovi incontri, nuove situazioni, nuovi luoghi, nuove sensazioni torni a sentirti vivo. E questo non significa per forza viaggiare (ci sono tanti modi per uscire dalla tua comfort zone anche nella quotidianità), né tanto meno vuol dire abbandonare le persone e le cose a cui tieni nella tua vita. Ma quando senti bisogno di respirare aria nuova, mettiti alla prova lontano dalla tue sicurezze. Scoprirai molto più di quanto tu possa immaginare, in primis su te stesso/a.

2. Coltiva le relazioni, sono più importanti degli oggetti

In un’epoca storica in cui tutto gira intorno al consumismo, siamo finiti a consumare non solo gli oggetti ma anche le relazioni. Che sia un rapporto d’amore o un rapporto d’amicizia o un rapporto famigliare, ormai trattiamo le persone come se fossero cose. Immersi come siamo nella mentalità materialista, pensiamo di poter prendere, usare e buttare anche le persone. Questo è il modo migliore per restare soli e diventare infelici. Impara a mettere da parte l’ego e ricordati che la felicità è reale solo quando è condivisa. Coltiva i rapporti con le persone, preoccupati degli altri e dona il tuo tempo (il bene più prezioso che hai) a chi è realmente interessato alla tua felicità. Le cose più belle di questa vita non sono cose.

3. Minimizza e semplifica

Siamo portati a credere che la felicità sia uno stato mentale raggiungibile solo attraverso processi complicati e un notevole accumulo: tanti soldi, tante amicizie, tanto lavoro. Molte persone non sanno che la loro felicità si ottiene invece attraverso un processo di semplificazione. Semplifica e soprattutto minimizza: liberati di tutti gli oggetti inutili, così da far spazio non solo fisicamente ma anche nella tua testa. Senza la schiavitù del materialismo ti sentirai più leggero/a e più libero/a. Se a volte ti sembra di soffocare nella quotidianità, semplifica e minimizza invece di accumulare e complicare. Nel modo più facile e sottovalutato troverai lo spazio di cui avevi bisogno per lavorare sulla tua felicità.

4. Viaggia il più possibile

Se viaggiare ti rende felice, viaggia il più possibile. Mettilo in cima alla tua lista di priorità e trova un modo, perché per le cose importanti si trova sempre un modo. Viaggiare è scoperta del mondo e di se stessi, è il modo più efficace per cambiare vita perché ti offre l’opportunità di osservarla dall’esterno, senza i condizionamenti della quotidianità. Viaggiare non è mai una scelta sbagliata e non ci sono controindicazioni. Non ti pentirai mai di questo buon proposito, che sia per il 2021 o per qualsiasi altro anno.

5. Leggi il più possibile

Se non puoi viaggiare, leggi. È come viaggiare perché hai la possibilità di scoprire nuovi luoghi, nuove culture e nuove persone. Come per il viaggiare, non esistono controindicazioni ma solo effetti positivi. Riempi il tuo 2021 di libri e farai un favore a te stesso.

6. Scrivi un diario ogni giorno

Tenere un diario di vita e di viaggio è un buon modo di cristallizzare nel tempo i momenti preziosi e concretizzare i tuoi pensieri, anche quelli negativi. È una forma di auto-terapia, un modo di conoscerti e tenere traccia del tuo percorso. Quando un domani lo rileggerai, potrai capire se hai seguito o meno le coordinate della tua felicità. Tenere un diario è un gesto prezioso ed è una scelta che sarai grato di aver preso. Non c’è momento migliore dell’inizio di un nuovo anno per iniziarne uno.

7. Prenditi cura del tuo corpo

Ci sono poche certezze nella vita ma una di queste è che hai un solo corpo. Non ne puoi acquistare un altro e potrebbe capitarti di non poterlo aggiustare. Un buon proposito per il 2021 è iniziare ad ascoltare il tuo corpo, capire di cosa ha bisogno e prendertene cura. Il corpo è e sarà sempre la tua unica e vera casa. Sarà difficile essere felice se avrai problemi fisici ed è molto meglio prevenire che curare.

8. Prova a vivere nel “qui e ora”

Vivere nel “qui e ora” significa togliersi dalle spalle il peso del passato e dal cuore le preoccupazioni per il futuro. Vuol dire provare a ottenere il meglio dal momento presente, che è anche l’unica cosa che davvero possediamo. È un modo di vivere che conduce a una maggiore serenità e ti consiglio davvero di provarlo nel nuovo anno.

9. Trova il tuo “Ikigai”

Ikigai è una parola giapponese che non si può tradurre in italiano ma significa qualcosa come “scopo della vita” o “motivo di esistere”. Trovare il proprio Ikigai non è facile ma i giapponesi hanno quattro parametri per individuarlo: è un punto in comune tra ciò che ami, ciò che sai fare bene, ciò che serve al mondo e ciò per cui potresti farti pagare. Per gli abitanti di Okinawa (il luogo con la concentrazione di ultracentenari più alta al mondo) trovare e assecondare il proprio Ikigai è il segreto per una vita felice e serena. Se non hai ancora trovato il tuo Ikigai, dedica il tuo 2021 a questa ricerca: la tua felicità dipende molto dalla possibilità di trovarlo o meno.

10. Segui sempre le coordinate della tua felicità

A volte mi guardo indietro e non posso credere di essere la stessa persona che in una nuvolosa mattina di otto anni fa lasciava casa a Torino per partire verso l’Australia. Ero insicuro, infelice e insoddisfatto e avevo una paura totale di uscire dalla mia comfort zone, per quanto fosse miserabile. Oggi ho trovato le coordinate della mia felicità e questo 2018 è stato speciale per me, perché ho deciso di scrivere un libro per raccontare questo mio strano percorso, nella speranza che potesse far sentire meno sole tutte quelle persone che sognano una vita diversa. Volevo ispirare gli altri a fare ciò che avevo fatto io: cercare la felicità sui percorsi alternativi della vita. Il libro ha avuto un’accoglienza incredibile e voglio quindi approfittare di questo spazio per ringraziare tutti coloro che lo hanno letto, così come tutte i sognatori, i ribelli spirituali e i viaggiatori che seguono Mangia Vivi Viaggia.

L’ultimo proposito che ti consiglio per il 2021 è di trovare e seguire le coordinate della tua felicità. Ti auguro di costruirti una vita nella quale ogni singolo giorno hai almeno un buon motivo per sorridere. Ti auguro di fare di questo nuovo anno un capitolo indimenticabile del libro più emozionante mai scritto: quello della tua vita.

Chiunque tu sia, ovunque tu sia, ti auguro un 2021 pieno di felicità, avventura, viaggi e pura vita.

Seguimi su Instagram  Facebook  YouTube