Ciò che conta davvero nella vita richiede tempo, non ci sono scorciatoie

Photo by Lonely Planet

Viviamo nell’era della gratificazione istantanea, del “tutto subito”. Il progresso, specialmente quello tecnologico, ci consente di non dover più aspettare per ottenere ciò che vogliamo, perché quasi ogni cosa che desideriamo è diventata accessibile immediatamente.

È un discorso che ormai vale per ogni aspetto delle nostre vite. Pensiamo anche solo ai medicinali: se oggi hai mal di testa, prendi una pillola e ti passa subito. Non hai certamente risolto il problema che causa il mal di testa ma hai fatto sparire i sintomi. Ti senti subito bene e non importa se avrai nuovamente mal di testa in futuro, a te importa stare meglio ora.

Lo stesso vale per le relazioni con le persone. Pur essendo tanti su questo pianeta e pur godendo di un benessere mai visto prima, non siamo mai stati così soli. La solitudine e l’isolamento personale renderanno la depressione la malattia più diffusa al mondo.

Tante persone si sentono sole ma invece di andare a cercare un contatto umano reale, preferiscono quello virtuale dei social network. Magari scrivono a decine di amici solo per ottenere una risposta, una qualsiasi risposta, e sentirsi meno soli. Oppure cercano, attraverso un like o un commento, di sentirsi valorizzati (nonostante l’errore più grande che tu possa fare è permettere agli altri di decidere il tuo valore).

La gente non va più ai concerti ma ascolta la musica in cuffia; non telefona ma scrive in chat; non fa sesso ma guarda i porno; non cucina più, ma va a mangiare fuori; non ripara le cose ma le butta e ne compra di nuove; non si impegna a riparare una relazione ma passa subito alla successiva.

Così funziona il meccanismo della gratificazione istantanea: invece di dedicare del tempo a se stesso, agli altri e ai propri progetti e sogni, ci spinge a scegliere la strada più veloce e immediata. Così si vive meglio, pensano in molti. Eppure la realtà è ben diversa: certe cose della vita, quelle belle e importanti, richiedono tempo.

Non esistono scorciatoie per la felicità

Per quanto ti possano provare a convincere del contrario, non esistono scorciatoie per la felicità. Per avere una vita serena, nella quale ti svegli contento di iniziare una nuova giornata e vai a dormire soddisfatto, una vita in cui hai relazioni forti e sane, tante passioni e nessun grande rimpianto, ci vuole del tempo.

Nell’era della gratificazione istantanea, sembra un discorso vecchio e inutile. Per molte cose ti basta tirare fuori lo smartphone, perché mai dovresti aspettare? Perché sprecare tempo?

La risposta è che il tempo che impieghi per qualcosa di importante, non è mai tempo sprecato. In fondo è tutta una questione di valore: le cose che valgono di più nella vita non si possono ottenere subito.

Ciò che conta davvero richiede tempo

Nel mio libro “Le coordinate della felicità” racconto del percorso che mi ha portato a diventare un nomade digitale e ad avere uno stile di vita che mi permette di viaggiare liberamente.

Ecco, per mettere in atto un cambiamento del genere, non basta studiare. Non basta programmare. Non basta volerlo. Bisogna dedicare il proprio tempo al proprio sogno. Solo con il passare dei giorni, dei mesi e degli anni arrivano i risultati che speravi. Non puoi ottenere tutto ciò subito, in alcun modo.

Oppure pensa alla prospettiva di cambiare vita e lavoro. Pensi di poterlo fare dall’oggi al domani? Ovviamente no, anche in questo caso è necessario del tempo. Ci ho messo un anno per diventare un nomade digitale. Un anno in cui non ho fatto altro che scrivere gratuitamente e inseguire un sogno in cui nessun altro credeva. Ma non c’erano scorciatoie, dovevo essere costante e paziente.

Pensa al viaggio: oggi le persone vanno in vacanza, che significa prendere un aereo e ritrovarsi catapultati dall’altra parte del mondo su una spiaggia paradisiaca, circondati da mille comfort. La vacanza è immediata, il viaggio no, perché il viaggio richiede il tuo tempo, per spostarti ma anche per visitare un luogo e coglierne la vera essenza.

O ancora, pensa al tuo benessere fisico: credi che esista un medicinale, un integratore o un rimedio naturale in grado di farti tornare in forma in un paio di giorni? Ovviamente non esiste niente del genere. Solo prendendoti cura del tuo corpo, giorno dopo giorno, mese dopo mese, anno dopo anno, riuscirai ad avere un corpo in ottima forma.

Essere pazienti è la chiave

La gratificazione istantanea funziona solo per le cose illusorie e superficiali della vita. Solo impiegare il tuo tempo può darti accesso a ciò che di più prezioso esiste. Se vuoi avere un’esistenza piena e soddisfacente, dovresti ritrovare e coltivare un’antica dote tipica di saggi e maestri: la pazienza.

Sii paziente e costante e accetta il fatto che non tutto possa essere disponibile subito. Fai del tuo meglio con quello che hai e cerca di migliorare la tua situazione ogni giorno, almeno un po’. Per valorizzare il tuo tempo, devi dedicare proprio il tuo tempo a costruire qualcosa di importante. Non ci sono scorciatoie per raggiungere ciò che conta davvero.

Seguimi su Instagram Facebook YouTube