Storie di viaggio

Dal Tibet proibito al gelo della Siberia: Dino Lanzaretti racconta i suoi 70.000 km di viaggio in bicicletta

Quando si parla di avventure in giro per il mondo, Dino Lanzaretti è semplicemente un'icona. Numerosi viaggiatori con cui ho avuto modo di parlare negli anni, mi hanno detto di essersi ispirati...

Volevamo una grande esperienza di vita con i nostri figli, così è nato il nostro giro del mondo

Chi vive a pieno la propria vita non ha paura dei cambiamenti. Si pone obiettivi ambiziosi e lavora duramente per realizzarli, ma quando li raggiunge non smette di sognare in grande. Per molti,...

Perché crediamo che il viaggio sia la miglior forma di educazione per nostra figlia

Viaggiatori si nasce o si diventa? A questa domanda non c'è una risposta certa, ma si può dire che probabilmente la verità sta nel mezzo: la sindrome di Wanderlust è radicata nel nostro...

L’uomo di 82 anni che ha camminato per 3.500km sull’Appalachian Trail

Nel bene e nel male gli Stati Uniti sono il paese dove tutto è “di più”, dove i limiti sono fatti per essere superati. Le metropoli sono tra le più vaste al mondo,...

Il viaggio più bello della mia vita: io e il mio cane sul Cammino di Santiago

Quello che segue è un guest post di Kiki Nell'estate del 2016 ero alla ricerca sfrenata del furgoncino del mio cuore, quello con cui avrei girato il mondo. Non trovavo quello giusto, nessuno...

Vivere a pieno e non smettere mai di sognare: il nostro giro del mondo senza aerei

Chi non ha mai sognato un viaggio lungo e pieno di avventure in giro per il mondo? Di quelli che sanno mostrarti tutta la meraviglia del pianeta su cui viviamo e la...

Steve McCurry, il fotografo-viaggiatore che ha immortalato il mondo

Si sa che fotografia e viaggi vanno di pari passo. Le fotografie arricchiscono ogni viaggio e sono in grado di fissarne gli attimi migliori in maniera indelebile. Ma sono anche una mezzo attraverso il quale...

L’incredibile storia di Elspeth Beard, la prima donna a fare il giro del mondo in moto

Il mondo negli anni Ottanta era un posto molto diverso. Non c’erano cellulari, navigatori, internet o GPS. Poche persone viaggiavano perché non c’erano soldi e nemmeno mappe affidabili, perché i confini di certi...
Seguimi su
Instagram
Articoli più letti