11 semplici “regole” per vivere più serenamente

Photo by Logan Weaver

Non credo nelle regole ferree, quelle che non si possono mai mettere in dubbio. Ma credo nelle non-regole, come le definiva Osho, oppure nelle “regole” tra virgolette.

Per questo motivo gli 11 punti che seguono non sono comandamenti o dogmi. Sono consigli frutto della mia esperienza per vivere più serenamente. Accorgimenti che hanno funzionato per me, ma che potrebbero funzionare per chiunque. D’altronde, chiunque può seguirli.

Non riguardano uno stile di vita particolare (come quello del nomade digitale di cui parlo nel mio libro) ma la vita in generale. Questo decalogo può aiutarti a riportare leggerezza e positività nella tua vita. Può metterti nelle condizioni di trovare e seguire le coordinate della tua felicità.

Perché oggi, in un mondo dominato da regole rigide, tutti sognano la libertà. Ma la vera libertà non è una vita senza regole; è una vita in cui sei tu a decidere le tue regole.

11 “regole” per vivere più serenamente

1. Sii grato

Molte cose le desideri solo perché non le hai, non perché ti servano. La felicità ha molto a che vedere con la capacità di apprezzare profondamente ciò che hai “qui e ora”, senza farti ossessionare da ciò che potresti avere. Riuscire a placare l’ossessione velenosa di voler sempre quello che ti manca significa alleggerirsi di un peso faticoso da trasportare ogni giorno. E ti aiuta anche a capire che in fondo hai già tutto quello che ti serve per essere felice.

2. Lascia andare

L’odio, le paure, i dubbi, le delusioni, le scuse che non hai mai ricevuto. Perdona, perdonati e guarda avanti. Accetta che la vita non è sempre giusta, ma ricordati che potrai sempre renderla felice. Tutto dipende da te: vuoi continuare a portare quel peso che hai dentro per il resto della tua vita? Oppure vuoi lasciare andare e guardare finalmente avanti? Il tuo tempo è troppo prezioso per riempirlo di rifiuti come fastidi e rancori. Non ti danno niente e ti tolgono tanto. Lascia andare e torna a sorridere. Te lo meriti.

3. Prenditi cura di qualcuno o di qualcosa

Una persona, un cane, una piantina, un gatto: la vera felicità è sempre uno scambio. Non è una pretesa, non è un sacrificio. Non è un dare o avere. È pura condivisione. C’è chi insegue una felicità egoistica per tutta una vita, poi un giorno dona felicità a qualcun altro e scopre di non essere mai stato felice prima di quel momento. Questo significa vivere più serenamente.

4. Vivi consapevolmente

Tu sei il cibo che mangi, i libri che leggi, le persone che frequenti, il luogo in cui vivi, la musica che ascolti, il modo in cui riempi il tuo tempo, le notizie che ascolti. Prova a essere consapevole sempre, qualunque cosa tu stia facendo. Che sia scegliere cosa mangiare per pranzo o quali persone frequentare. Sii tu a far accadere la tua vita. Non subirla passivamente.

5. Prenditi del tempo solo per te

Come puoi ascoltare il tuo corpo, la tua anima e la tua mente se vivi costantemente in mezzo al rumore generato da altre persone? Ritagliati del tempo ogni giorno per un po’ di solitudine, per ritrovare equilibrio e pace. Solo nel silenzio, riesci a rispondere a certe domande fondamentali. Pensare al proprio benessere non è egoismo, è semplicemente amor proprio.

6. Ritrova il contatto con la Natura

Molte delle tue paure derivano dall’isolamento e dal distacco dal Tutto di cui ogni cosa fa parte. Guarda gli alberi, le nuvole, il mare, le montagne, gli animali, i fiori. Anche tu ne fai parte. Ammira la Natura e renditi conto di essere parte di quel quadro meraviglioso. La Natura ha il potere di farti vivere più serenamente e annientare le tue paure, anche quella di morire. Perché ti avvolge con un abbraccio che ti toglie dal tuo isolamento ego-centrico e ti mostra di non essere solo. Ritrova quel contatto profondo: ti sembrerà di essere tornato a casa, ma per sempre.

7. Leggi più che puoi

Leggere è una triplice ribellione: ti rende libero in una società di schiavi; ti fa rallentare in un’epoca in cui tutto dev’essere frenetico; ti mostra che il mondo è pieno di opportunità e alternative alla rassegnazione e al pessimismo che dilagano oggi. Se ogni giorno leggi per 30 minuti, in una settimana hai letto 105 pagine, in due settimane hai letto un libro, in un anno hai letto 26 libri. 30 minuti al giorno per fare tua un’infinità di storie e conoscenza.

8. Preoccupati solo di ciò che puoi controllare

Certe cose succedono e basta. Non puoi farci niente, quindi non ci dovresti pensare. Le tue preoccupazioni devono riguardare solo ciò che puoi controllare. Non sprecare il tuo prezioso tempo a lamentarti per ciò che hai subito: è andata così, non ci puoi fare niente. O ciò che subirai: ad esempio, c’è chi è pieno di paure perché non sa quando e come morirà. È vero, non possiamo sapere quando moriremo. Ma possiamo decidere come vivere.

9. Minimizza e tieni ordinata la tua vita

Meno è meglio, perché meno hai e più sei in controllo della tua esistenza. Cose, relazioni, situazioni da gestire. Una bella vita non è una vita complicata, ma un’esistenza semplice e minimalista. Vivere più serenamente è possibile. Elimina il superfluo e avrai tempo ed energie da dedicare a ciò che conta davvero: l’essenziale.

Avere solo ciò che è necessario ti permette di renderti conto di ciò che non funziona nella tua vita prima che sia troppo tardi. Senza le distrazioni tipiche degli oggetti e l’effimera sensazione di piacere che danno subito dopo averli comprati, ti ritrovi con le spalle al muro. Se scegli di essere minimalista, scegli di avere meno per poter riprendere il controllo totale della tua vita.

Dal mio libro, “Le coordinate della felicità

10. Sii ottimista

Essere ottimisti, al giorno d’oggi, è quasi un dovere. È vero, viviamo in tempi complicati e problematici, ma non siamo mai stati meglio. Qualsiasi nostro antenato cambierebbe i suoi tempi con i nostri. Non abbiamo mai avuto tutta questa libertà e queste opportunità. La vita può essere meravigliosa, se ci impegniamo a renderla tale. Non c’è alcun motivo per alzarsi al mattino e non affrontare la giornata con un sorriso. E se qualcuno prova a convincerti del contrario, non ascoltarlo e dai il buon esempio. La vita è troppo breve per credere alle persone negative e pessimiste.

11. Cerca sempre l’Amore

L’Amore è luce. Se non c’è, vivi nella più totale oscurità, ti perdi, ti senti solo e spaventato. Se c’è, illumina e riscalda ogni cosa, mettendo in luce la tua bellezza e quella che hai intorno. L’Amore – per sé per gli altri e per il mondo – dà un senso alla vita. E infatti senza Amore la vita non ha senso.

Alcune di queste riflessioni sono contenute nel mio libro “Le coordinate della felicità

Seguimi su InstagramFacebook YouTube