5 modi per non sprecare il tuo tempo, il bene più prezioso che hai

©mangiaviviviaggia

Molte persone sono convinte che il momento giusto per cambiare la propria vita sia l’inizio di un nuovo anno.

In realtà non è altro che una data sul calendario, un’invenzione dell’uomo, ma il primo di gennaio rappresenta, per tanti, l’occasione giusta per rimettersi in sesto, porre obiettivi ambiziosi e riprendere in mano la propria esistenza.

Ed è in questo periodo che milioni di persone si pongono obiettivi irraggiungibili, illusori e controproducenti. Questo perché non c’è una reale motivazione a sostegno. Li poniamo solo ed esclusivamente perché è appena iniziata una nuova annata e ci sembra giusto farlo.

In realtà, finché non saremo davvero convinti di voler cambiare vita, nessuno dei nostri traguardi sarà raggiungibile. Se sei insoddisfatto della tua esistenza, ogni momento è quello giusto per iniziare un percorso di profondo cambiamento. Anche ora, in questo preciso momento.

Prenditi cura del tuo tempo, non hai niente di più prezioso

In questo articolo non voglio parlare delle cose che dovresti fare prima di compiere trent’anni o degli obiettivi di vita che dovresti porti, perché come ho capito dal mio percorso di vita (che racconto nel libro “Le coordinate della felicità“) non esiste una ricetta universale per la realizzazione personale: ognuno di noi punta a qualcosa di unico e differente.

In questo articolo vorrei darti dei consigli su ciò che che puoi fare per valorizzare il tuo tempo. Come ho scritto in un altro articolo, il tempo è il bene più prezioso che abbiamo: non puoi comprarlo, non puoi rubarlo, non puoi aumentarlo. Non sai quanto ne hai a disposizione e non puoi tornare indietro né andare avanti più veloce. Puoi solo valorizzarlo.

Come? Attraverso esperienze, ambizioni, emozioni, desideri. Non ti dirò di comprare qualcosa, perché credo che gli oggetti non siano la soluzione migliore per estrarre il massimo dal tuo tempo. Quella che trovi di seguito è una lista di esperienze che puoi fare per portare valore alla tua vita.

5 cose che puoi fare per valorizzare il tuo tempo

1. Viaggiare in modo consapevole

Regalati un viaggio consapevole, una di quelle esperienze a 360° che possono davvero cambiarti la vita. Inizia a pianificarlo, sognalo, viaggia innanzitutto con la mente. Poi prenota il biglietto, assapora l’attesa e infine parti, con la mente sgombra e il cuore libero. Goditi a pieno il presente.

Regalarti un viaggio consapevole significa ricevere emozioni, avventura, ricordi indimenticabili. Vuol dire ritagliarti lo spazio per pensare liberamente e valorizzare nel migliore dei modi il tuo tempo.

Quando compri un oggetto stai investendo il tuo denaro (ottenuto con il tuo tempo) su un oggetto. Quando spendi soldi per un viaggio, stai investendo su te stesso, su un processo di crescita personale.

In un periodo nel quale tutti regalano oggetti spesso inutili, regalati un viaggio. Se lo vivrai nel modo giusto riuscirai a dare un senso a tutta la tua vita, perché viaggiare significa vivere a un’intensità superiore, elevare la propria esistenza. Non ti pentirai mai di un viaggio.

2. Più tempo di qualità

Ci sono tanti modi di impiegare il tuo tempo su questa terra. Puoi passare le tue giornate facendo qualcosa che odi e sprecare i tuoi preziosi anni oppure puoi impegnarti a trasformare il tuo tempo in tempo di qualità.

Come si fa? Il primo passo è ribellarsi. In un’epoca nella quale tutti inseguono il denaro ossessivamente, dovresti semplicemente fermarti e uscire dalla routine infernale in cui milioni di persone sono rimaste intrappolate.

Il secondo passo è smettere di credere che i soldi contino più del tempo. È esattamente l’opposto: per avere una vita felice, dovresti inseguire il tempo di qualità e non il denaro. E smetterla di invidiare chi ha tanta ricchezza materiale: sappi che chiunque, anche l’uomo più ricco del mondo, ha a disposizione 365 giorni, 8.760 ore e 525.600 minuti in un anno. Esattamente lo stesso tempo che hai a disposizione tu.

Non puoi aumentare il tuo tempo a disposizione, ma puoi aumentare il tuo tempo di qualità. Non farti trascinare a fondo dai doveri, ricordati sempre di ritagliare del tempo per le tue passioni, i tuoi sogni, le persone che ami e tutto ciò che ti fa sentire pieno di vita.

Non è una fuga dalle responsabilità, ma una valorizzazione del tuo tempo: dedica più attenzioni a te stesso. Non c’è nulla di male in un po’ di sano egoismo, perché chi sta bene con se stesso, sta bene con gli altri.

3. Buone letture

Lo so, qualcuno dirà che i libri sono semplici oggetti, un’opinione che fa rabbrividire qualsiasi appassionato lettore. Perché certi libri sono esperienze di vita, sono emozioni che dalla carta arrivano fino al tuo cuore. Gli oggetti vanno e vengono, i libri restano per sempre.

Se vuoi valorizzare il tuo tempo, leggi di più. Riempi i momenti di pausa con una buona lettura, perché alcuni libri sono in grado di trasportarti in luoghi lontani e meravigliosi. Alcuni libri mi hanno permesso di valorizzare il mio tempo facendomi conoscere storie, luoghi, persone, culture ed esperienze che non avrei mai potuto scoprire personalmente, nemmeno in due vite.

Sfogliare le pagine è come viaggiare: ci sono la scoperta, la conoscenza, la consapevolezza e soprattutto l’ispirazione per rendere la tua vita un’avventura straordinaria. Da un “semplice” libro può nascere qualcosa di meraviglioso e inaspettato, e chissà che una miccia non te la possa accendere il mio, di libro: “Le coordinate della felicità” o “Come una notte a Bali“.

Ero riuscito a valorizzare il mio tempo, una sensazione bellissima che riesci a goderti pienamente in due momenti precisi: quando vai a dormire e quando ti svegli, ovvero quando sei nel letto e ti addormenti con il cuore in pace mentre ripensi a quanto è stata piena la tua giornata e quando ti svegli al mattino e non vedi l’ora di alzarti, fare colazione e spaccare il mondo.

Le coordinate della felicità

4. Più spazio per te

Il minimalismo è una scelta di vita molto ragionevole al giorno d’oggi. Un tempo sarebbe stata obbligata, perché la maggior parte delle persone aveva poco o niente. Oggi, invece, la situazione si è completamente ribaltata: abbiamo tanto e questa abbondanza è diventata troppo.

Sempre più persone sono convinte che gli oggetti abbiano preso possesso delle nostre vite. Il superfluo è parte integrante della nostra esistenza, perché quasi tutte le cose che abbiamo e acquistiamo non ci servono a nulla.

L’accumulo materialistico può sembrare qualcosa di innocuo, ma in realtà è alla base di molte piccole o grandi ansie della nostra vita quotidiana.

In parte perché finiamo per accudire gli oggetti (dallo smartphone all’automobile) come se fossero nostri figli, generando un vortice di preoccupazioni e timori (dovute, a volte, anche ai debiti che contraiamo pur di acquistarli).

In parte perché sfoghiamo sugli oggetti le nostre paure più grandi: ogni volta che ci troviamo di fronte a domande scomode sulla nostra vita (ad esempio: sono davvero felice?) utilizziamo il consumismo e il materialismo per anestetizzarci il cervello. Lo abbiamo fatto tutti almeno una volta: c’è un problema, non vogliamo pensarci e ci buttiamo nello shopping compulsivo oppure ci mettiamo a scrollare furiosamente la home di Facebook.

Ti consiglio di provare il minimalismo. Non dico che ti cambierà la vita, ma ti metterà nella posizione di vivere e pensare in modo più libero, senza la negatività che il superfluo porta in modo subdolo nelle nostre esistenze.

Rinuncia agli oggetti inutili e riempi il tuo tempo di emozioni, esperienze e creatività. Un esempio pratico? Invece di comprare un paio di scarpe nuove di cui non hai bisogno, iscriviti a un corso per imparare una nuova lingua. Nel primo caso fai entrare nella tua vita un oggetto, nel secondo ti imbarchi per un’avventura che ti porterà a interagire con decine di persone. Potrebbe essere il primo passo verso un cambiamento molto positivo, che ti spingerà a non voler più tornare indietro.

5. Inseguire la felicità

Più che un regalo, è una promessa: impegnati a seguire ciò che ti rende felice. Non credo esista niente di meglio per valorizzare il tuo tempo, perché essere felici dovrebbe sempre essere la nostra priorità.

La felicità non è una destinazione, ma una ricerca. Abbandona il sentiero della negatività e dell’insoddisfazione, quello che ogni giorno viene calpestato da milioni di persone tristi e nervose. Allontanati e mettiti in marcia sul sentiero della tua felicità. Sarà un percorso lungo e tortuoso, ma ne varrà la pena.

Non c’è modo migliore di valorizzare il tuo tempo. E non esiste un momento giusto: anche ora, questo preciso istante, può essere l’inizio della tua nuova vita. Dedicati a curare la tua felicità, è questo l’unico, vero obiettivo. Perché quando sei felice tutto il resto non conta.

Seguimi su Instagram Facebook YouTube