Vuoi vivere serenamente? Non avere aspettative su niente e nessuno

Photo by Anjali Mehta

La nostra cultura si basa sulle aspettative. Ci aspettiamo che il nostro partner, il nostro collega, il nostro capo, i nostri genitori, i nostri figli, il nostro politico preferito, il nostro vicino di casa e chiunque altro faccia parte del nostro piccolo quadretto esistenziale, si comporti in un certo modo. Ci aspettiamo che la vita vada in un certo modo.

Il problema è che nulla va mai come lo immaginiamo. E questo non perché la vita sia ingiusta, ma perché è profondamente incerta. Lo è da sempre e sempre lo sarà. Nella nostra cultura, questa verità non è facilmente accettata, proprio perché nessuno ci ha mai insegnato che un’alternativa esiste.

Si può vivere bene anche senza aspettarsi nulla dal futuro.

Perché nel Buddhismo non esistono aspettative

In altre culture, l’approccio è completamente differente. Nel buddhismo, ad esempio, l’impermanenza è un concetto chiave. Significa che tutto è in evoluzione e nulla resta mai fermo e uguale. Le persone, le cose, le sensazioni, le idee, i momenti. Tutto è in evoluzione, da sempre e per sempre.

Questa visione può risultare sconvolgente in Occidente, perché toglie potere alle aspettative. Non a caso, nella visione buddhista della realtà, non esiste altro che questo momento, qui e ora. Chi crede che ci sia altro, si sta illudendo. E chi si illude, è destinato a soffrire.

Se vuoi avere una vita serena, sforzati di avere meno aspettative. Non solo perché ti riempiono la mente di false speranze e paure infondate, ma perché sono in contrasto con l’essenza più profonda dell’esistenza: la vita è un fiume e noi dovremmo scorrere con essa, non aggrapparci alle rocce (che sono le cose e le persone a cui ci attacchiamo illudendoci che siano nostre) opponendo resistenza.

Smettere di avere aspettative positive

Per imparare a vivere senza aspettative bisogna proprio eliminare quest’ultima illusione. Lo fa partendo da un’altra grande verità che non piace agli occidentali.

Non puoi controllare niente e nessuno, se non te stesso.

Quando fai tua questa consapevolezza, ecco che smetti di generare aspettative. Perché capisci che quello che fanno gli altri non dipende da te e tu non puoi pretendere che si comportino in un certo modo. Loro sono loro, tu sei tu. Loro non sono sotto il tuo controllo, tu sì.

Ecco alcuni dei casi più comuni in cui si generano aspettative. Ed ecco come evitarle:

  • Il tuo partner ti ama? Non ti aspettare che sarà così per sempre.
  • Qualcuno dice che per te ci sarà sempre? Fai in modo di poter sempre contare su di te, prima di chiunque altro.
  • I tuoi genitori dicono che ti supporteranno sempre? Non aspettarti che sia vero e non aspettare di scoprire se è così. Datti da fare affinché tu riesca a farcela senza un supporto esterno.
  • Il tuo capo fa promesse sulla tua carriera? Non aspettarti nulla, concentrati sul lavorare al meglio delle tue possibilità.
  • Una persona a cui tieni promette che cambierà? Non te ne preoccupare, perché il suo cambiamento riguarda solo ed esclusivamente lui o lei. Tu prenderai le tue decisioni giorno dopo giorno.
  • I tuoi amici dicono che ti tratteranno sempre con rispetto? Non aspettarti che succeda davvero. Tu non puoi controllare quello che fanno o dicono. Puoi controllare solo quello che fai e dici.

Non ti aspettare di ricevere ciò che hai dato. La vita non funziona così e nemmeno il karma. Tu dovresti fare quello che reputi giusto senza avere pretese o aspettative. Succederà quello che dovrà succedere, e andrà benissimo così.

Smettere di avere aspettative negative

A prima vista, questo approccio può sembrare pessimista. Non lo è, perché in realtà moltissime delle nostre aspettative sono profondamente negative.

  • Qualcuno ci ha delusi? Ci aspettiamo che lo faranno tutti, sempre.
  • Ci è successo qualcosa di brutto? Ci aspettiamo che succederà di nuovo
  • Non siamo stati all’altezza della situazione in un momento importante? Ci aspettiamo di non esserlo mai.
  • La vita è stata ingiusta con noi? Ci aspettiamo che lo sarà sempre.

Se non hai aspettative positive, niente e nessuno potrà mai deluderti.
Se non hai aspettative negative, smetti di essere una persona cinica, arrendevole e pessimista.

Come si può vivere senza aspettative?

Questa è la domanda che si pone chiunque voglia smettere di avere aspettative. Se non posso aspettarmi nulla (di buono o cattivo) dalla vita, come faccio ad andare avanti? Come si può vivere senza un briciolo di certezza, per quanto illusoria?

La verità è che una certezza c’è, ed è questo momento. È tutto ciò che esiste davvero, perché lo stai vivendo qui e ora. Ce ne sono stati altri prima e probabilmente ce ne saranno altri dopo, ma i primi non tornano e i secondi sono solo una previsione.

Lasciare andare le aspettative e vivere il presente: ecco la serenità

Ricapitolando: per vivere una vita serena è fondamentale non sviluppare aspettative. Essere consapevoli che niente e nessuno ci appartiene e che non possiamo controllare cosa fanno gli altri e cosa ha in serbo per noi il destino. Non aspettiamoci alcunché, ma preoccupiamoci di come ci comportiamo, perché quella è una responsabilità solo nostra.

Successivamente, però, dobbiamo imparare a vivere il presente. Perché solo così si riempie il vuoto interiore lasciato dal peso delle aspettative che abbiamo fatto cadere.

Vivere il presente significa fare di ogni attimo un’eternità. Valorizzarlo come se non esistesse altro. E soprattutto, essere pienamente consapevoli di quello che succede intorno a noi dentro di noi. Solo così possiamo renderci conto che non c’è sofferenza nel presente.

La sofferenza era ieri e forse sarà domani, ma a noi non interessa. Non c’è da pensare a cosa è successo e a cosa potrebbe succedere. C’è solo da vivere, con leggerezza e serenità.

Seguimi su Instagram  Facebook  YouTube

POTREBBE INTERESSARTI »