18 mesi di risparmi per la luna di miele dei sogni: 500 giorni in viaggio

Essere viaggiatori vuol dire anche essere allergici a una vita normale, tutta uguale e ripetitiva. Chi viaggia lo fa per l’adrenalina dell’avventura e la voglia di scoprire, due aspetti che si scontrano con una vita normale fatta di casa e lavoro. Per questo motivo, mentre ci sono coppie che risparmiamo per potersi permettere una casa più grande o un’automobile più potente, ci sono coppie di viaggiatori che hanno obiettivi completamente differenti.

Abbiamo già riportato le belle storie della Bucket List Family e della famiglia Adamo, due esempi diversi ma estremamente simili di coppie che hanno scelto di mettere il viaggio al centro delle loro vite. Anche se non si tratta di una famiglia con figli al seguito, la storia di Mark e Camile appartiene alla stessa categoria.

Sono due ragazzi statunitensi che stanno insieme da molti anni. Entrambi sono appassionati di viaggi, anche se quella di Mark è quasi una dipendenza. Per lui, fin da quando era bambino, viaggiare significa vivere e quindi, anche nella vita adulta, ha sempre cercato di portare questa passione su un altro livello: ispirato dai travel blogger che fanno del viaggio la loro professione, ha sempre avuto in mente la folle idea di dedicare un intero anno a girare il mondo.

Nel 2011 la coppia si è sposata, ma ha deciso di non andare in luna di miele. Il motivo è molto semplice: avrebbero risparmiato per almeno un anno e mezzo per potersi permettere un viaggio di nozze lungo un intero anno.

“Una settimana standard di luna di miele non era abbastanza per soddisfare il nostro wanderlust (la “malattia” di chi ha sempre il desiderio di viaggiare, ndr) o esprimere l’amore che vogliamo condividere”, ha dichiarato Mark. Così, dopo il primo matrimonio si sono limitati a vivere un’esistenza molto umile e semplice, risparmiando il più possibile.

“Ci siamo praticamente rinchiusi per mettere da parte soldi”, ha ammesso ridendo Mark. In quel momento la coppia viveva in Cina, dove lui insegnava inglese in una scuola internazionale di Shangai e lei lavorava come designer di interni. La scuola pagava un ottimo stipendio e soprattutto forniva vitto e alloggio, la situazione ideale per risparmiare in fretta.

Dopo 18 mesi, la coppia aveva messo da parte una cifra compresa tra i $30.000 e i $35.000. A quel punto il loro straordinario viaggio lungo 365 giorni poteva finalmente iniziare.

Tuttavia, licenziarsi e abbandonare tutto non è mai una decisione semplice e anche Mark e Camile hanno vissuto momenti di agitazione. Per questo motivo hanno deciso di fare prima un viaggio di 30 giorni in Cina con gli zaini in spalla: quello sarebbe stato il test per capire se era davvero ciò che volevano.

Il mese trascorso nel Sud della Cina li ha convinti che stavano facendo la cosa giusta, così si sono messi a pianificare l’itinerario. “Abbiamo semplicemente preso una mappa e abbiamo puntato il dito su tutti i posti che volevamo visitare. Abbiamo deciso di andare negli USA, visitare il Centro America, scendere in Sud America e poi andare in Africa”.

In base al budget che erano riusciti ad accumulare potevano contare su un “tetto” di $100 al giorno, compresi gli spostamenti.  Una sicurezza economica invidiabile che però (è bene sottolinearlo) i due si sono costruiti con le loro forze. Come avevamo già detto in precedenza, chiunque può visitare il mondo se lo vuole davvero.

“È dura resistere alle tante tentazioni culinarie che si presentano di fronte a noi in viaggio”, ha dichiarato Mark sorridendo in riferimento al budget. “A volte saltiamo appositamente dei tour perché con gli soldi possiamo permetterci un pranzo o una cena di qualità”.

Mark e Camile hanno iniziato dall’Africa, per poi tornare negli Stati Uniti. A quel punto sono scesi in Centro America, dove il loro viaggio si sarebbe dovuto fermare. D’altronde erano passati i 365 giorni di luna di miele che si erano prefissati, eppure la voglia di viaggiare era ancora tanta. Non avendo ancora finito i soldi, hanno deciso di proseguire in Sud America, prolungando il viaggio di nozze fino a 500 giorni.

“Fare questo viaggio a lungo termine ha cambiato il modo in cui io e mia moglie usciamo di casa ogni giorno” ha dichiarato Mark ora che si sono trasferiti in pianta stabile nelle Filippine. “C’è così tanto da scoprire in qualsiasi posto del mondo. Siamo diventati più curiosi, comprendendo che c’è ancora tantissimo da imparare“.

La luna di miele da 500 giorni è ormai finita, ma oltre a lasciare un ricordo indimenticabile nel cuore di Mark e Camile ha anche avuto altri effetti positivi: grazie alla popolarità del loro account Instagram, i due hanno ricevuto svariate offerte di collaborazione da parte di aziende che vogliono sponsorizzare i propri prodotti da viaggio o dagli enti del turismo di mezzo mondo, che vogliono promuovere il turismo locale.

Per questo motivo Mark e Camile hanno deciso che d’ora in poi non lavoreranno più di 9 mesi all’anno: i restanti saranno dedicati esclusivamente a viaggiare, visto che ora possono contare economicamente sulle nuove entrate derivanti dalla loro popolarità.

Nei 500 giorni passati on the road hanno compreso molte cose: che si può lavorare anche quando non si è fermi, che la vita offre un’infinità di possibilità e che tutti possono emulare la loro esperienza. Ma soprattutto, hanno capito che lo straordinario viaggio di nozze di 500 giorni è stato solo l’inizio della loro personale scoperta del mondo. Mano nella mano.

Segui Mark e Camile su 365traveldates – FacebookInstagram