L’amore è come un fiore: non lo strappi, lo curi ogni giorno

Photo by Neonbrand

Se ti piace un fiore lo strappi. Se lo ami, lo annaffi ogni giorno.

Questa frase attribuita a Buddha è molto potente, perché in poche parole mette in luce i pilastri del vero amore.

Il primo è che l’amore non è mai privazione. Non è amore se una delle due persone deve privarsi di qualcosa, che si tratti di qualcosa di fisico o emotivo. Non è amore se ti costringe a rinunciare a ciò che ami e alle persone che fino a quel momento facevano parte della tua vita. Non è amore se ti vuole cambiare.

Se una persona coglie un fiore, sa di ucciderlo.

Certo, per qualche tempo la sua bellezza resterà ma alla fine appassirà e marcirà fino a scomparire. Lo stesso è in amore: chi ti chiede di privarti di qualcosa o qualcuno per portare avanti la relazione, non è altro che un egoista che vuole modellarti in base ai suoi desideri, vuole che tu sia la proiezione della sua idea di partner.

Non è realmente interessato a ciò che ti fa stare bene, è interessato unicamente a ciò che fa stare bene lui. Proprio come colui che strappa un fiore per esporlo in casa: del benessere del fiore non gliene importa nulla, gli interessa solo di realizzare il suo desiderio. E il fiore, intanto, muore.

L’amore è un fiore di cui prendersi cura ogni giorno

Il secondo pilastro è che il vero amore è una questione di costanza e impegno.

Molte persone sono in grado di farti stare bene per un giorno, per una serata o per un’ora. Puoi incontrare molte persone che sanno strapparti un sorriso con una battuta idiota o che ti piacciono fisicamente o che hanno una visione del mondo simile alla tua, ma questo non basta per il vero amore.

Amare significa annaffiare ogni giorno quel fiore che ai nostri occhi è meraviglioso e unico. Ogni singolo giorno.

Significa andare oltre alle parole, alle dichiarazioni d’amore, ai gesti appariscenti. Significa prendersi cura della persona che si ama con piccoli gesti di affetto, proteggerla e preservarne l’essenza. Il vero amore richiede tempo, energia e forza.

Proprio per questo motivo, il vero amore non si concretizza in un momento ma in un insieme di momenti. Ecco perché il vero amore è svincolato dalle date di un calendario.

Il vero amore non sa cosa sia San Valentino

Il vero amore non sa cosa sia un anniversario, San Valentino e nemmeno il compleanno. Il vero amore è quello che si vede nella quotidianità. Ed è quello che esplode all’improvviso, in un anonimo martedì pomeriggio. Non per forza il  giorno di San Valentino.

Chi ha letto il mio libro “Le coordinate della felicità” sa che per me l’amore non è vestirsi in modo elegante e uscire a cena in un ristorante costoso per l’anniversario, per poi riprendere con il solito menefreghismo nei giorni successivi.

L’amore è quando arrivi a casa dal lavoro stravolto e vorresti solo buttarti sul divano. E invece ti siedi in cucina e ascolti la persona che ami raccontarti la sua giornata. E lo fai con il sorriso di chi è grato di averla al suo fianco.

L’amore non è postare una foto romantica e prendere tanti “mi piace”. L’amore non si misura con il numero di selfie postati sui social network.

L’amore si misura con la presenza. Con il numero di volte in cui sei stato presente e hai stretto la mano alla persona che ami mentre attraversavate una tempesta.

Il vero amore è tutti i giorni

È facile esserci quando è tutto rosa e fiori ma se è vero amore ci sei sempre. È facile esserci a San Valentino, è facile comprare un mazzo di rose e pagare il conto al ristorante.

È molto più difficile esserci giorno dopo giorno, anche quando le difficoltà sembrano montagne impossibili da superare. Ma solo se in quei momenti ci sei, sei presente e sei di supporto, è vero amore.

L’amore non è spendere centinaia di euro per oggetti e serate. L’amore è spendere momenti indimenticabili insieme, è condividere risate, successi, fallimenti, sogni, disavventure e dubbi.

L’amore è come quel fiore bellissimo che non va strappato ma che bisogna curare nel tempo. Perché l’amore è uno scambio, è un viaggio, è un uragano che può anche distruggerti, ma per cui varrà sempre la pena lottare.

Non a San Valentino, che è solo un giorno. Ogni singolo giorno.

Seguimi su Instagram Facebook YouTube