3 elementi alla base di una relazione d’amore sana

IG @gianluca.gotto

Avevamo 20 anni quando ci siamo guardati negli occhi e ci siamo detti: facciamolo, partiamo.
Io e Claudia non avevamo idea di cosa sarebbe successo. Eravamo due ragazzi senza un soldo in tasca ma con il cuore pieno di sogni e l’anima che vibrava all’idea di andare a esplorare nuovi orizzonti.

Non avevamo certezze, se non una: volevamo vivere una grande avventura, e la volevamo vivere insieme.

Ho raccontato tutto questo straordinario, assurdo ed entusiasmante percorso verso la vita dei nostri sogni nel mio primo libro “Le coordinate della felicità“.

Prima c’è stata l’Australia, tra Perth, Melbourne e decine di lavori e situazioni nuove.
Poi c’è stato il Canada, e l’innamoramento interrotto bruscamente con una delle città più belle del mondo: Vancouver.
Poi c’è stato un viaggio alle Canarie, e una folle idea si è fatta strada nelle nostre menti: diventare nomadi digitali.
E così c’è stata
l’Asia, poi il mondo intero.

“Ci promettevamo che un giorno saremmo stati liberi”

Abbiamo chiamato “casa” almeno una decina di posti in quattro continenti diversi, ma ho capito che nessun luogo mi avrebbe fatto sentire a casa come il suo sorriso.

Abbiamo dormito sotto cieli stellati, in mezzo ai boschi, dentro una vecchia Mitsubishi nel deserto australiano, sulla moquette di un aeroporto, sdraiati e abbracciati su scomodi sedili di treni, aerei, bus e navi, dentro minuscole stanze di hotel a Bangkok, in riva all’Oceano Indiano…

Abbiamo svolto mille lavori differenti, e molti li abbiamo odiati profondamente. Ma ogni sera ci guardavamo negli occhi, stravolti, e ci dicevamo che un giorno avremmo creato qualcosa di nostro. Ci promettevamo che un giorno saremmo stati liberi e avremmo trovato il modo di vivere inseguendo il sole.

Ce l’abbiamo messa tutta, ma proprio tutta. E alla fine ci siamo riusciti a trovare le coordinate della nostra felicità. A mantenere quella promessa che ci facevamo con occhi stanchi ma pieni di amore. Per noi stessi e per la vita.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gianluca Gotto (@gianluca.gotto) in data:

3 elementi per una relazione d’amore sana, forte e duratura

Molte persone che hanno letto il mio libro mi hanno posto una domanda:

Come si fa a mantenere un rapporto così vivo e forte dopo così tanto tempo e dopo aver vissuto tutte quelle difficoltà?

La risposta è semplice, come tutte le cose belle. Ci sono 3 elementi alla base di una relazione d’amore sana, forte e duratura:

  • tempo
  • onestà
  • libertà

Il tempo: il carburante di una relazione d’amore sana

L’amore è come una piantina: se non la annaffi, appassisce. Ma l’amore non necessita dell’acqua, bensì di un altro elemento: il tempo.

Il tempo che doni all’altra persona è il regalo più prezioso che tu possa farle. Più delle mimose il giorno della festa della donna, più delle rose rosse a San Valentino, più di un regalo costoso per il compleanno.

Una persona che ti vuole vedere poco, non ti ascolta, non si mette nei tuoi panni, non vuole condividere nulla di profondo con te, semplicemente non ti ama. Non basta una cena sfarzosa una volta alla settimana per convincersi che ci sia l’amore, perché una relazione sana è basata sulla condivisione quotidiana.

Il tempo scorre inesorabile e non torna più. Donarlo è il gesto d’amore più grande che ci sia, significa donare una parte della propria vita a qualcun altro.

L’onestà: se ami, non menti

Nessuna relazione d’amore sana e duratura può esistere se non si è onesti. Che significa dire ciò che si prova, dire ciò che si pensa, dire ciò che si vuole. Esprimere ciò che si ha dentro, perché il veleno più pericoloso in una relazione è il silenzio.

Il silenzio che si trasforma quasi sempre in menzogne, quelle che poi le persone giustificano goffamente dicendo che “era per il tuo bene”. Ma se è vero amore, non hai mai paura di dire la verità, anche se fa male.

Perché l’onestà può fare male subito, ma rappresenta il punto di partenza per risolvere un problema. Essere brutalmente onesti è una forma di rispetto verso l’altro, un modo estremamente maturo di affrontare questioni irrisolte. Chi ti dice la verità ti sta dimostrando quanta stima ha nei tuoi confronti.

Accumulare menzogne e segreti significa avvelenare l’altra persone giorno dopo giorno, mese dopo mese, anno dopo anno. Se ami, non menti.

La libertà: scegliere di stare insieme ogni giorno

Un’antica metafora indiana dice:

L’amore è come un filo di seta che tiene uniti due elefanti.

In base alla mia esperienza posso dire che è proprio così. Una relazione d’amore sana si realizza pienamente solo quando c’è libertà, perché non può essere amore se ci sono catene, costrizioni e limiti imposti.

Ecco perché quando mi chiedono “quella è la tua ragazza?” mi piace rispondere che non è “mia“.

Perché lei non appartiene a nessuno. Lei è libera e non potrei mai farle il torto di considerarla di mia proprietà. Così spegnerei la sua essenza più pura, così ucciderei la sua anima libera, quella di cui mi sono innamorato.

Ci innamoriamo delle persone quando sono libere, perché mai, una volta nella nostra vita, dovremmo desiderare che non lo siano? È proprio così che smettiamo di amare e cerchiamo invece di possedere, sovrastare, trattenere. Questo non è amore.

Se c’è una cosa davvero importante che ho capito in questi anni di viaggi, avventure ed esperienze di vita in coppia è che stare insieme dev’essere sempre una scelta. Non un’abitudine, non un’imposizione.

Ripenso a tutto il mio percorso, fino a riposizionarmi sul momento presente. Sul qui e ora. Faccio un respiro profondo e mi asciugo le lacrime. Mi rendo conto che viaggiare mi ha insegnato una grande lezione, forse la più importante di tutte: è nell’amore, quello per te stesso, per gli altri e per il mondo intero, che trovi le coordinate della tua felicità. Ti dicono di inseguire i soldi, la carriera, il prestigio, l’ostentazione… ma se non c’è amore nella tua vita, non c’è niente per cui valga davvero la pena vivere.

Le coordinate della felicità

L’amore non è un contratto indeterminato. La vera promessa non è dire “per sempre” una volta, ma rinnovare la scelta di amare ogni giorno.

Io e Claudia non siamo sposati, ma credo che siamo qualcosa di più.

Due persone libere e indipendenti con ambizioni, sogni e pensieri propri, che ogni giorno scelgono consapevolmente di stare insieme e condividere questo grande viaggio che è la vita.

Si ama davvero solo quando si sceglie di amare.

Seguimi su Instagram Facebook YouTube