Siamo “professionisti del weekend”: viaggiamo ogni sabato e domenica, sempre con i nostri cani

La Vanlife è una scelta di vita che sta contagiando sempre più persone in tutto il mondo. Invece di vivere in una casa vera e propria, si sceglie di trasferirsi in un van e vivere on the road, pur mantenendo un lavoro come tutti gli altri.

Le ragioni alla base di questa decisione sono molteplici e la più importante è senza dubbio la libertà che solo una casa su ruote (o un lavoro da svolgere in remoto, come faccio io) sa dare: volendo, ci si può svegliare ogni giorno in un luogo nuovo.

Ma c’è anche una ragione molto più pratica che si tende a non prendere in considerazione: se si è sempre in viaggio – per lavoro o per passione – ha poco senso avere una casa e tutti i costi che questa comporta.

Brianna e Keith, vivere liberi in van

Il ragionamento di Brianna e Keith è stato proprio questo: quando lavoriamo stiamo poco a casa, quando abbiamo giorni liberi viaggiamo. Allora perché non trasferirsi in un van?

“Prima di comprare un van, passavamo praticamente ogni singolo weekend campeggiando“, ha dichiarato Brianna. “Praticamente non eravamo mai nel nostro appartamento“.

Così un giorno hanno deciso: avrebbero venduto la casa e si sarebbero trasferiti in un van che avevano da poco comprato. Con loro, ovviamente, anche i due cani. “Abbiamo scelto la Vanlife anche per i nostri cani, per permettergli di vivere in libertà, correre e divertirsi come non potrebbero mai fare in un appartamento“.

Vivere la Vanlife pur lavorando normalmente

Contrariamente ad altre storie simili, la giovane coppia non ha mollato tutto. I due continuano a lavorare proprio come prima: Keith organizza tour per un’azienda locale, Brianna è una programmatrice di software.

Ora però, grazie al van, sono diventati “professional weekenders“, un termine che potremmo tradurre come “professionisti del weekend“.

Cosa significa? Molto semplicemente, passano tutti i weekend in viaggio. Sfruttano ogni sabato e ogni domenica per scoprire gli Stati Uniti e spingersi più lontano possibile da dove vivono (Utah).

I professionisti del weekend

Sono particolarmente innamorati dei deserti e dei canyon, che visitano sempre in compagnia dei loro cani. Da quando si sono trasferiti in un van hanno deciso che non li avrebbero mai più lasciati da soli e se li sarebbero portati sempre dietro, anche quando percorrono un fiume in kayak oppure si calano dalle cime dei canyon.

Quando i weekend finiscono, Brianna e Keith tornano nello Utah per lavorare come tutti i loro colleghi. Con la differenza che la loro casa ha le ruote.

Una scelta di vita estrema? Forse, ma molti tendono a sottovalutare i benefici della Vanlife e soprattutto a sopravvalutare gli aspetti negativi.

Devi essere organizzato, la Vanlife non è fatta per chi è disordinato com’ero io”, confessa Brianna. “Vivendo on the road abbiamo scoperto la bellezza di una vita minimalista, ma questo non significa che non ci prendiamo cura di noi stessi”.

“Abbiamo sempre almeno sette litri di acqua con noi per lavarci e utilizziamo i campeggi per tutto il resto. Alla fine dipende tutto da come vuoi vivere la tua vita: noi l’abbiamo trasformata in una grande e continua avventura!

Segui Brianna e Keith su Instagram

Seguimi su InstagramFacebook

POTREBBE INTERESSARTI »