“Ho salvato un cucciolo di husky da morte certa, così ho trovato il miglior compagno di viaggio”

IG @loki

Per molte persone viaggiare significa stare contatto con la natura. Che sia la sensazione di camminare a piedi nudi su una spiaggia o la ricerca di pace e silenzio in mezzo ai boschi, una delle caratteristiche principali del viaggio è proprio la possibilità di staccare dalla quotidianità cittadina per tornare alle origini, immergendosi nella maestosità della natura.

Chi la vede in questo modo, viene spesso definito un viaggiatore avventuroso. In questa definizione rientra senza dubbio Kelly Lung, un ragazzo statunitense nato nei pressi del parco nazionale di Redwood in California, un luogo caratterizzato da una fitta foresta. Kelly è cresciuto proprio in mezzo agli alberi, passando gran parte dell’adolescenza a fare trekking ed escursioni.

L’incontro con Loki

Da adulto ha scelto di trasferirsi a Denver, in Colorado, per vivere a stretto contatto con le montagne, un luogo che gli dà sensazioni ancora più intense rispetto alla foresta. Ogni volta che ne ha la possibilità si arrampica, scala e fa snowboard.

Nel 2012, però, la sua vita è cambiata radicalmente e all’improvviso. Un episodio simile a quello che racconto nel mio nuovo libro, “Come una notte a Bali“.

“Stavo tornando a casa in automobile dopo una violenta tempesta di neve, e sul ciglio della strada deserta e ricoperta di bianco ho visto qualcosa muoversi. Ho accostato e quando mi sono avvicinato ho scoperto che si trattava di un cucciolo di cane”.

L’animale era stato abbandonato oppure si era perso, ma a Kelly tutto questo non interessava: la prima cosa che ha fatto è stato caricarlo in auto e portarlo a casa. E così ha trovato un compagno di viaggio che ha aggiunto vita alla sua vita.

Loki è un incrocio tra un husky, un lupo artico e un alaskan malamute“, spiega sul suo blog. “Crescendo in una famiglia che prende molto sul serio il rapporto con i cani, avevo già grande esperienza con i cani di taglia molto grossa. Ma con Loki è stato differente”.

IG @loki

L’inizio del viaggio

Sì, perché guardando negli occhi quello stupendo animale, Kelly non se l’è sentita di confinarlo nel giardino dietro casa, magari legato a una catena. Ha pensato che sarebbe stato un supplizio per un cane nato per stare libero in mezzo alla natura.

Così ha preso una decisione che a molti è sembrata folle: ha mollato tutto per viaggiare nelle terre estreme degli Stati Uniti con il suo Loki.

“Invece di farlo entrare nel mio mondo, sentivo che dovevo essere io a entrare nel suo. All’epoca decisi che avrei fatto tutto il possibile per non confinarlo nel giardino di casa mia. Così iniziammo a viaggiare insieme”.

IG @loki

La felicità? Una vita into the wild

Kelly ha aperto il blog Loki the Wolfdog e ha iniziato questo viaggio straordinario con il suo amico a quattro zampe. Insieme hanno scalato montagne e visitato canyon, dormendo l’uno accanto all’altro in tenda o dentro sacchi a pelo. Loki è cresciuto osservando i posti più selvaggi e straordinari del Nord America, vivendo a stretto contatto con la natura.

“Abbiamo iniziato facendo snowboard insieme quando aveva quattro mesi di età, e prima del suo terzo compleanno aveva già visto gran parte degli Stati Uniti occidentali”, ricorda con orgoglio Kelly.

I due si muovono con un pick-up alla costante ricerca della prossima avventura, proprio come fece Christopher McCandless, il protagonista di Into the Wild che visitò gran parte degli Stati Uniti senza meta, spinto semplicemente dalla voglia di scoprire la potenza della natura.

Non importa che sia il deserto californiano o le montagne del Colorado: il blog Loki the Wolfdog mostra semplicemente un uomo e un cane che hanno scelto di scoprire le zone più estreme del Nord America insieme, giorno dopo giorno. Un viaggio leggendario che nessuno dei due dimenticherà per il resto della propria vita.

Segui Kelly e Loki su Instagram

IG @loki

Seguimi su InstagramFacebook