Expedition Happiness: la coppia che ha viaggiato dall’Alaska a Panama su uno scuolabus

IG @expeditionhappiness

Ci sono infiniti modi per viaggiare. Si può viaggiare a piedi, in bicicletta, in moto, in treno, in aereo e ovviamente in automobile o su un camper. Ultimamente sta diventando sempre più popolare comprare vecchi furgoncini e ristrutturarli per trasformarli in autentiche case su quattro ruote, pronte per lunghi viaggi straordinari. Ma c’è chi è andato oltre al van e ha deciso di costruirsi un mezzo di trasporto ancora più particolare: l’autobus.

Avevo già raccontato la storia di Scott ed Emily, una coppia che ha deciso di acquistare un vecchio scuolabus al posto di una casa, per avere la libertà di muoversi senza limitazioni negli Stati Uniti. Un’altra giovane coppia ha fatto qualcosa di simile, ma in maniera ancora più originale: si chiamano Selima e Felix, sono tedeschi e la loro storia è davvero incredibile.

Selima e Felix, due viaggiatori alternativi

I due sono da sempre appassionati di viaggi, in particolare di quelli alternativi. Niente hotel o resort per loro, ma avventure on the road con lo zaino sulle spalle. In particolare, Felix è un grande appassionato di viaggi in bicicletta, al punto che nel 2014 ha deciso di pedalare per 18.000 chilometri, visitando 22 nazioni in 365 giorni. Ha ripreso il suo epico viaggio e ne ha tratto un documentario, che nel 2015 è diventato il più venduto in Germania.

Selima lavora invece nel mondo della musica, è una cantante. Con i soldi accumulati con i rispettivi lavori, nel 2016 la giovane coppia ha fatto una scelta di vita apparentemente folle.

“È stato tutto molto spontaneo”, raccontano. “Dovevamo trasferirci dal nostro appartamento di Berlino perché il nostro cane non riusciva più a salire le scale. Non trovavamo un posto adatto, così ci siamo chiesti: perché restare a Berlino? Da lì siamo passati a: perché stare in Germania? e infine a: perché stare fissi in un unico posto? Alla fine, abbiamo acquistato un autobus negli Stati Uniti su Internet e tre settimane dopo abbiamo preso l’aereo per iniziare questa avventura“.

Trasformare un autobus in una casa su ruote

Seguendo il loro istinto, Selima e Felix hanno comprato un vecchio scuolabus negli USA senza averlo mai visto prima, e poi sono partiti (con il cane al seguito) per andare a ristrutturarlo e trasformarlo in una casa itinerante.

“È stato un po’ stupido acquistarlo online, perché abbiamo scoperto che è un po’ basso”, spiegano. “Per fortuna non siamo molto alti, ma alcuni dei nostri amici sono costretti a camminare con la testa piegata! Non avevamo un piano preciso per la ristrutturazione: abbiamo tolto tutti i sedili e abbiamo ricoperto il pavimento e le pareti interne con pannelli di legno“.

I due hanno lavorato sodo: hanno riverniciato il bus (che prima era giallo) e hanno installato una cucina, un bagno, una doccia e una camera da letto. Infine, hanno fatto controllare il motore. Poi, sono partiti alla volta di un viaggio a dir poco avventuroso, che hanno chiamato “Expedition Happines”: spedizione felicità.

Dall’Alaska a Panama

“È stato piuttosto estremo. Abbiamo guidato dall’Alaska a Panama passando per Canada, Stati Uniti e Messico. Abbiamo visto ghiacciai e deserti, le montagne più alte del Nord America, un orso grizzly, le piramidi maya… Sono stati momenti che ci hanno tolto il fiato. Il Messico è stato il nostro paese preferito. Non avevamo alcuna aspettativa e abbiamo incontrato le persone più amichevoli al mondo, abbiamo mangiato cibo fantastico e goduto di tutto ciò che la natura ha da offrire”.

Inizialmente Selima e Felix volevano attraversare tutto il continente americano e raggiungere l’Argentina. Poi, però, si sono resi conto che sarebbe stato impossibile guidare quel mezzo così lungo sulle stradine del Sud America. Così hanno deciso di arrivare fino a Panama e poi fermarsi.

Quando si leggono storie di questo genere, molti si chiedono cosa facciano i due protagonisti al termine del viaggio. La risposta, nel loro caso, è semplice: hanno venduto il bus e sono tornati in Germania.

“Lo abbiamo venduto all’asta su internet. Se lo è aggiudicato una persona che vive in Argentina. Il bus gli è già arrivato via nave e a breve porterà tutta la sua famiglia in giro per il Sud America. Da poco è nato il suo secondo figlio, ci ha già inviato le foto del bimbo sul bus!”.

Avremmo potuto comprare una casa e invece abbiamo deciso di viaggiare

La storia di questa giovane coppia di viaggiatori dimostra che “mollare tutto e partire” non deve essere per forza per sempre. A volte basta fare un lungo viaggio lontano dalla propria comfort zone per provare emozioni incredibili e formare ricordi indimenticabili. E (come non ci stancheremo mai di ripetere) viaggiare è una questione di priorità, non di soldi:

“Abbiamo la fortuna di guadagnarci da vivere con i lavori che amiamo. Ma è tutta una questione di priorità: con i soldi che ha incassato Felix dal suo documentario avremmo potuto comprare una casa, e invece abbiamo deciso di viaggiare“.

Infine, Selima e Felix hanno un consiglio rivolto a tutti coloro che vorrebbero imitarli ma sono frenati da mille paure:

È importante essere sempre positivi. Noi siamo persone positive, non ci preoccupiamo quasi di niente nella vita. Potremmo sembrare ingenui, ma pensiamo che sia fantastico, ogni tanto, provare cose nuove e avere nuove paure. Il nostro motto è: fai di più e preoccupati di meno. Se non sei felice di qualcosa, cambialo. Fai tutto ciò che vuoi e non ascoltare i consigli di nessuno. Commetti i tuoi errori, è questo ciò che renderà la tua vita memorabile“.

Segui Selima e Felix su FacebookInstagram

Seguimi su Instagram – Facebook