5 motivi per cui hai bisogno di visitare la Malesia

IG @kellynerissa

Quando si parla di sud-est asiatico è normale pensare immediatamente alla Thailandia o a Bali. D’altronde sono due destinazioni dove migliaia di persone hanno sognato ad occhi aperti e generato ricordi indimenticabili. Sono i luoghi prediletti da coloro che vogliono cambiare vita e da coloro che partono per un lungo viaggio zaino in spalla.

Ma il sud-est asiatico è molto più della Thailandia e di Bali. Ci sono nazioni in questo angolo di mondo di cui si parla poco nonostante tutta la bellezza straordinaria che hanno da offrire. E in fondo è un bene i viaggiatori, perché essendo meno famosi sono paesi poco battuti dal turismo di massa. Sono luoghi dove è ancora possibile trovare facilmente la genuinità delle persone e delle tradizioni.

La Malesia è uno di questi paesi.  Una nazione spesso snobbata o ritenuta pericolosa perché a maggioranza musulmana (un altro pregiudizio che non può appartenere a un vero viaggiatore), ma capace di lasciare senza parole qualsiasi visitatore. Se te lo stai chiedendo, ecco perché dovresti visitare la Malesia.

1. Perderti in uno degli ecosistemi più antichi al mondo

La natura è padrona in Malesia. È vero, ci sono i grattacieli di Kuala Lumpur, ma quando ti allontani dalla grande città ti ritrovi immerso nei mille colori della natura. In Malesia si trova infatti uno degli ecosistemi più antichi al mondo: la giungla, che ricopre due terzi dell’intera superficie della nazione. Migliaia di specie animali e vegetali che resistono al passare del tempo e all’evoluzione, come la Rafflesia, il fiore più grande del mondo. Nel nord del paese organizzano trekking appositamente per arrivare a scoprire questo fiore enorme, celato dalla fitta vegetazione.

Un’esperienza che non dimentichi facilmente, come fare diving nelle limpide acque delle decine di isole o camminare nelle grotte protette dai templi. E poi c’è il verde irreale di Cameron Highlands, l’altopiano dove si coltiva il tradizionale té Boh malese. Qui puoi affittare uno scooter e girare in totale libertà tra le colline e le piantagioni. Osservi il verde scorrere al tuo fianco e quando hai voglia di fermarti puoi farlo gustandoti un delizioso té e godendo di una vista mozzafiato.

Se ami la natura e i suoi colori più accesi, in Malesia ti sentirai a casa.

IG @carlos.gomiz

2. Rilassarti su una delle bellissime isole paradisiache

A proposito di natura, in Malesia ci sono alcune delle spiagge più belle del sud-est asiatico. Sono poco conosciute, pur essendo più pulite e selvagge di quelle della vicina Thailandia. Pochi pensano di trovare spiagge da cartolina in Malesia e invece c’è solo l’imbarazzo della scelta. Le più famose sono le meravigliose isole Perhentian, un luogo dove non riesci neanche a distinguere il blu del cielo dall’azzurro del mare. Qui puoi staccare da tutto e ammirare il mare stupendo e le infinite spiagge bianche. Il posto giusto dove rilassarti lontano dal caos: in Malesia la religione islamica ha permesso che le isole diventassero piccoli paradisi. Niente a che vedere con le più celebri isole thailandesi, spesso teatro di feste sfrenate a base di alchool e droghe. Se cerchi una fuga, le Perenthian, Tioman, Sipidan e le altre isole malesi ti faranno ritrovare la pace interiore.

IG @lamaletade_noe

3. Perderti tra i mille sapori del cibo

Quando si parla di cibo e sud-est asiatico si pensa subito allo street food thailandese ma anche in Malesia si trova cibo di strade semplicemente delizioso. In primis perché la cucina malese ha una tradizione che è riuscita a resistere a secoli di influenza straniera e ancora oggi propone piatti davvero unici e inimitabili. Come i Koay teow th’ng, i tradizionali e amatissimi noodles, oppure il Chendol, una zuppa servita come dessert a base di latte di cocco e straccetti di farina di fagioli. Si tratta di sapori lontani dai nostri ma assolutamente da provare, perché viaggiare significa scoprire e non c’è modo migliore di farlo se non attraverso sapori antichi. E poi, oltre alla cucina tradizionale malese, in questa nazione si trovano migliaia di ristoranti e banchetti dello street food che propongono specialità da ogni parte del mondo, soprattutto dall’India e dalla Cina.

IG @_febrian

4. Scoprire un mondo a sé: Penang

È difficile non innamorarsi di Penang. È un’isola che si trova nella parte settentrionale della Malesia, poco dopo il confine con la Thailandia. Penang sembra un luogo fuori dal mondo, impossibile da categorizzare ed etichettare. Perché si tratta a tutti gli effetti di un piccolo mondo, dove si incontrano decine di culture diverse. Lo capisci semplicemente camminando: passi dal quartiere indiano a China Town, poi ti ritrovi in mezzo a ristoranti giapponesi, poi di fronte a meravigliose moschee nella zona islamica dell’isola, poi di fronte ai murales di artisti di tutto il mondo, infine davanti alle opere dell’era colonialista britannica. Il cibo, la street art, l’architettura, le persone stesse rappresentano al meglio il melting-pot che appartiene all’intera nazione. E a Penang non puoi davvero annoiarti: puoi visitare mostre d’arte, fare trekking sulla collina al centro dell’isola, camminare su spiagge selvagge e pulite, perderti tra i mille sapori delle mille cucine presenti sull’isola. Ci vogliono solo dieci minuti di traghetto per ritrovarti fuori da tutto, in un piccolo mondo tutto da esplorare.

IG @adambrazier

5. Scoprire la meraviglia della multiculturalità

La bellezza di alcune nazioni è nelle tradizioni millenarie e nella forte identità culturale. Poi ci sono paesi che vanno visitati perché accolgono al loro interno culture e persone da ogni parte del mondo. È sicuramente questo il caso della Malesia, una nazione dove convivono persone da ogni parte del mondo. Ogni volta che ti guardi intorno trovi segni di altre civiltà: i negozi di artigianato cinese, i ristoranti indiani, le moschee, le chiese, i palazzi coloniali, le tipiche abitazioni malesi… e questa convivenza ha dato vita a un altro dualismo: quello tra tradizione e innovazione. Da un lato hai templi antichissimi e la giungla millenaria, dall’altro hai città all’avanguardia come Kuala Lumpur. Visitare la Malesia significa esplorare mille culture e mille luoghi diversi ogni giorno. Un viaggio che racchiude al suo interno tanti viaggi diversi. Quando tornerai a casa avrai l’impressione di aver viaggiato attraverso molte nazioni. Di aver aggiunto vita alla tua vita.

IG @isa_russi10