Perché 6 mesi fa ho deciso di girare l’Europa da sola con il mio van

IG @little.green.van

Poche cose ti fanno sentire libero come un lungo viaggio senza data di scadenza e destinazione finale. Ci sei tu, c’è la strada e c’è il mondo intero da scoprire, con la bellezza dei suoi luoghi e dei suoi abitanti.

Chi ha provato un lungo viaggio di questo tipo sa che non esiste una sensazione simile a quella della partenza, quando ti lanci in un’avventura con mille incognite. Quel brivido che alimenta il desiderio di scoperta è una delle sensazioni che i veri viaggiatori inseguono per sentirsi vivi.

Lisa appartiene a questa categoria. È una ragazza austriaca di 23 anni, che fino all’anno scorso, fresca di laurea, lavorava per una grande azienda come graphic designer. A inizio 2016 ha però deciso che non voleva immergersi subito, così giovane, in quella routine che rende così tante persone tristi e insoddisfatte.

Così, forte della sua giovane età, ha preso una decisione a cuor leggero: licenziarsi e iniziare a viaggiare.

Lisa, la ragazza che gira l’Europa in van da sola

Prima di farlo, però, ha cercato il modo migliore per iniziare questa avventura e farla durare il più a lungo possibile. Perché si sa che viaggiare non è gratis e anche chi ha una mentalità low cost ha dei costi fissi.

Lisa voleva girare tutta l’Europa, spendendo il meno possibile.

Come molti altri viaggiatori e sognatori in giro per il mondo, ha trovato la soluzione in un van, per la precisione in un Volkswagen T3 del 1988. Quando questo veicolo veniva prodotto, lei non era ancora nata.

Lo ha acquistato con i risparmi a un prezzo stracciato e si è fatta aiutare da alcun amici a rimetterlo completamente in sesto.

Il lavoro che hanno svolto è pazzesco, e ora il van è un gioiellino: al posto dei sedili posteriori c’è una doppia panca con un tavolo a scomparsa, tutti gli interni sono coperti da assi di legno, c’è una piccola cucina e abbondanti riserve di acqua.

IG @little.green.van

Little Green Van

Inizialmente il van di Lisa era grigio, ma fin dall’inizio la ragazza aveva deciso che lo avrebbe fatto diventare completamente verde. Non c’è una spiegazione precisa dietro a questa volontà, ma sicuramente oggi la sua casa su ruote si riconosce immediatamente per questo colore, che caratterizza sia l’esterno che gli interni.

Ma c’è un’altra particolarità che ha reso il van di Lisa il sogno per molti aspiranti vanlifers.

Mentre la ragazza installava i pannelli solari sul tetto, in una calda giornata estiva, si è resa conto che là sopra si stava davvero bene.

Così ha deciso di costruire una piccola terrazza in legno sul tetto del van, dove oggi si rifugia quando vuole un po’ di tempo per se stessa. Non deve fare altro che parcheggiare il suo van, salire sul tetto e sdraiarsi.

IG @little.green.van

6 mesi on the road in giro per l’Europa

Lisa è partita lo scorso giugno. Da allora non ha mai fatto ritorno a casa, perché ha intenzione di girare l’Europa finché avrà i soldi per farlo. Nel frattempo sta cercando di sfruttare le sue conoscenze nella grafica per lavorare in remoto dal suo computer e continuare ad alimentare il suo sogno.

Lisa è una ragazza libera, che a 23 anni sta vivendo un’esperienza indimenticabile. Durante i suoi viaggi ha già visitato numerosi paesi, dedicandosi alle sue due più grandi passioni: i festival musicali e il trekking.

Passa dal calore e dal rumore dei festival all’armonia silenziosa dei boschi. Non si è data una data di scadenza, perché viaggiando in van ha capito che la vita è bellissima e il miglior modo di valorizzarla è concentrandosi sul qui e ora.

A chi le chiede perché ha scelto di rinunciare a un buon lavoro per vivere un’esistenza vagabonda, Lisa risponde che per ora non vuole fare altro che esplorare il mondo godersi la vita.

Il suo obiettivo è vivere al massimo il presente, ed è per questo motivo che sei mesi fa è partita a bordo del suo verdissimo van, senza darsi una destinazione finale o una data di rientro.

Segui Lisa su Facebook – Instagram

IG @little.green.van

Seguimi su Instagram – Facebook