Trusted House Sitters: come girare il mondo accudendo animali domestici

Photo by Marvin Meyer

Viaggiare, si sa, è uno dei piaceri più belli ed emozionanti della vita, ma potrebbe non essere sempre facile.

In primo luogo, viaggiare ha dei costi fissi su cui non si può risparmiare. Spostamenti, pasti e soprattutto l’alloggio pesano considerevolmente sul portafogli. Per quanto si possa essere dei fenomeni del viaggiare low cost, è inevitabile che viaggiare abbia un costo, sempre e comunque.

Oltre a chi ha un budget limitato, c’è un’altra categoria di persone che spesso non può viaggiare quanto vorrebbe: coloro che hanno animali da compagnia a cui badare.

Molti viaggiatori si trovano in difficoltà a portare con sé gli animali domestici e spesso si vedono costretti a rinunciare alle proprie vacanze perché non sanno a chi affidarli.

D’altronde le compagnie aeree hanno limitazioni rigide e si rischia di vedere spedito il proprio cane o gatto in una gabbia in stiva.

Per non parlare dei musei, gli alberghi e i mezzi di trasporto che non accettano gli animali, o delle strutture che li accettano solo dietro a supplementi molto elevati.

Anche decidere di lasciare gli animali nelle pensioni non è sempre una scelta priva di lati negativi. Oltre ai costi, per molti cani e gatti è una vera sofferenza doversi abituare a nuovi ambienti, al punto che spesso si rifiutano di mangiare fino a che non ritornano nella loro casa.

La buona notizia è che esiste una piattaforma in grado di risolvere contemporaneamente due problemi: quello della mancanza dei soldi per viaggiare e quello di chi vorrebbe viaggiare ma non sa a chi affidare i propri animali.

Si chiama Trusted House Sitters ed è una piattaforma che ha cambiato la vita a migliaia di persone in tutto il mondo.

Trusted House Sitters: scoprire il mondo accudendo animali domestici

Consapevoli delle delicate problematiche tipiche degli amanti dei viaggi con animali al seguito, Andy Peck e Rachel Martin hanno fondato il sito Trusted House Sitters.

È una piattaforma che si basa su uno scambio molto semplice: io mi offro di prendermi cura degli animali domestici di una persona in viaggio in cambio dell’alloggio gratuito nella sua casa per la durata del suo viaggio.

WWOOFING: VIAGGIARE LOW COST LAVORANDO NELLE FATTORIE IN GIRO PER IL MONDO

Sulla piattaforma si possono trovare abitazioni di ogni tipo – dai castelli alle ville agli appartamenti – in qualsiasi parte del mondo, dall’Italia agli Stati Uniti d’America alla Nuova Zelanda.

Chi si registra sul sito avrà quindi la possibilità di scoprire il mondo abbattendo il costo (quasi sempre elevato) dell’alloggio. In cambio basterà accudire gli animali domestici dei proprietari di casa.

Gli annunci sono molto vari: ci si può prendere cura di un gatto in Cornovaglia oppure gestire un allevamento di alpaca in un eco-lodge canadese. Ce n’è davvero per tutti i gusti.

Dalla Pet Therapy al pet sitting

L’idea di questo insolito sito, nato nel 2011, è avvenuta a seguito di due esperienze traumatiche vissute da Andy: in breve tempo fu protagonista di un incidente ad alta quota nelle Ande e scoprì di avere la Sindrome di Guillain-Barrè.

Grazie ad un caso fortuito Andy ha trascorso la sua convalescenza in Spagna in una casa in cui il proprietario Dave organizzava percorsi riabilitativi attraverso la pet-therapy.

Se le tristi disavventure di Andy gli hanno insegnato l’imprevedibilità della vita e la sua precarietà, convincendolo a vivere ogni giorno facendo ciò che più gli piace e senza sprecare un solo istante, il soggiorno a casa di Dave gli ha insegnato il potere terapeutico degli animali domestici, la forza del loro amore e i benefici di una vita trascorsa accanto ad amici a quattro zampe.

Tornato a casa, Andy si è licenziato e fondato Trusted House Sitters insieme alla fidanzata Rachel, iniziando loro stessi in prima persona ad utilizzarlo per girare il mondo.

Un’idea folle, sulla carta, ma vincente nella realtà: da allora hanno soggiornato in decine di paesi stranieri senza spendere un centesimo per l’alloggio.

“Abbiamo avuto delle esperienze incredibili – ha detto Rachel durante un’intervista – tra cui accudire Alfie, un labradoodle in un super attico di New York, e il terrier Socky in una casa tradizionale in pietra a Bordeaux, accanto ad un vigneto mozzafiato”.

Trusted House Sitter: un modo originale per girare il mondo

Ad oggi gli iscritti al sito sono oltre 300.000. I membri di Trusted House Sitters si dividono nelle due categorie di cui abbiamo parlato:

  • i proprietari di case con animali domestici che vorrebbero partire;
  • gli amanti degli animali che cercano un modo alternativo ed economico per scoprire il mondo.

Gli ospiti hanno la possibilità di vivere un alloggio gratuitamente, il quale spesso è decisamente più confortevole di una stanza d’albergo, mentre i proprietari sono consapevoli di lasciare i loro animali a dei veri pet lovers che se ne prenderanno cura.

Tutti potranno così godersi una splendida esperienza.

Per potersi iscrivere a Trusted House Sitters è sufficiente pagare una tassa annuale di 90 euro, non avere precedenti penali e allegare i propri documenti d’identità.

I proprietari di casa e i pet sitter si parlano in primis via Skype, dove fanno quattro chiacchiere per conoscersi e accordarsi sui dettaglio. Infine decidono di comune accordo se accettare o meno.

“Questa esperienza offre molto più del semplice risparmiare del denaro“, racconta Andy. “Prendersi cura di un cucciolo è davvero più gratificante che starsene in un hotel”.

In pochi anni il sito ha già raggiunto un successo ragguardevole ed è oggi un piacevole punto di ritrovo per padroni di animali domestici e viaggiatori di tutto il mondo.

Si sente spesso dire che solo i ricchi possano viaggiare. Una grande falsità, perché in realtà viaggiare è tutta un questione di priorità, mentalità aperta e spirito di adattamento ingegno.

Se ami gli animali, un sito come Trusted House Sitter ti permette di scoprire il mondo in maniera divertente e autentica. Un’esperienza di vita e di viaggio indimenticabile.

Seguimi su Instagram – Facebook