Il mio sogno era New York, l’ho realizzato partendo da un corso di inglese

Photo by Joshua Newton

Un corso di inglese può essere il primo step per iniziare un grande cambiamento di vita, che ti conduca a maggiori soddisfazioni e felicità. Perché in un mondo totalmente connesso come quello di oggi, non saper parlare e scrivere un buon inglese è un limite grande e palese. Soprattutto se ami viaggiare, devi conoscere questa lingua per poter cogliere tutte le opportunità che il mondo ti offre.

I corsi di inglese si possono svolgere ovunque, anche sul web. Ma se sei alla ricerca di un’esperienza totale, che ti faccia uscire dalla tua comfort zone e ti faccia assaporare uno stile di vita nuovo ed eccitante, un corso di inglese all’estero è la soluzione migliore.

La storia di Andrea ne è una bella dimostrazione: è una ragazza italiana di 25 anni partita con la semplice idea di fare un corso di inglese a New York con Kaplan e ritrovatasi, poche settimane dopo, a studiare dal 63° piano dell’Empire State Building.

La storia di Andrea Cason

“Mi piace definirmi anche Gelato Chef ,perché durante le mie giornate trascorro molte ore in laboratorio a creare gusti diversi provando nuove combinazioni di sapori (ed assaggiandoli tutti, chiaramente)”, mi dice Andrea per spiegarmi che nella vita si occupa di gestire un’azienda di produzione di gelato artigianale. La sua vita è già molto movimentata, perché trascorre sei mesi in Polonia e i restanti sei mesi tra l’Italia e viaggiando per il mondo intero.

Ma allora perché un corso di inglese? In realtà la risposta è semplice: indipendentemente dalla tua professione, dalla tua età e dai tuoi obiettivi, imparare bene l’inglese è un ticket di sola andata verso strade che non avevi mai nemmeno immaginato. La vita ti offre un’infinità di occasioni ma alcune le puoi cogliere solo se ti metti nella posizione di farlo. Ed è esattamente ciò che ha fatto Andrea.

“Quando ho iniziato a pensare di frequentare un corso di inglese a New York non avevo un obbiettivo preciso, ma sapevo che imparando bene la lingua avrei avuto solo da guadagnare“, dice Andrea. “È un investimento su te stessa e per me era anche una sfida, qualcosa per mettermi in gioco e vedere come me la cavavo fuori dalle certezze di tutti i giorni. E poi c’era l’ambizione personale: ero consapevole che studiando in una scuola rinomata come la Kaplan avrei poi ottenuto grandi vantaggi anche dal punto di vista professionale”.

Andrea ha scelto Kaplan International English, una delle scuole di inglese più note al mondo, soprattutto per l’alta qualità degli insegnamenti e per i risultati concreti che gli studenti ottengono. Perché un corso d’inglese Kaplan non è un semplice percorso di studi, ma un’esperienza totale. Lo studente si ritrova infatti immerso in una realtà completamente nuova, dove l’inglese non è una scelta. Se vuoi interagire con le persone e goderti momenti importanti, devi conoscerlo o impararlo in fretta.

IG @andreacason

Un corso di inglese a New York con Kaplan

New York è il sogno di moltissime persone. Andrea era tra queste.

“Ho scelto proprio New York perché era un sogno che avevo da sempre“, dice Andrea. “Ma non desideravo semplicemente vedere, visitare e fotografare, non volevo fare la turista, io volevo proprio vivermela realmente questa New York, volevo finalmente realizzare questo splendido desiderio che avevo da tanti anni. E cosa potevo chiedere di meglio di un’esperienza come questa?”

Il corso seguito da Andrea è durato circa due mesi, ma era un’immersione totale nella lingua inglese. Non è infatti necessario frequentare corsi lunghi, anche un breve periodo può essere sufficiente a imparare e soprattutto a provare un’esperienza nuova e formativa soprattutto a livello di crescita personale.

“Il primo impatto a scuola è stato semplicemente indimenticabile. Studiavo al 63esimo piano dell’Empire State Building, è stato tutto un incanto sin dall’ingresso nell’edificio. Dalle aule c’è una vista spettacolare sulla città che mi faceva mancare il respiro ogni giorno, esattamente come il primo. Il mio percorso con Kaplan è iniziato con il mese di novembre ed è terminato pochi giorni prima di Natale. Il primo giorno sono stata sottoposta ad un test d’ingresso allo scopo di inserirmi nella classe con un livello adeguato alle mie conoscenze. Risultato: “advanced”. Non ci potevo credere”.

“Ma la sorpresa più bella è stata quando dopo sole tre settimane la mia insegnante mi ha scritto una lettera di raccomandazione per poter avere accesso alla verifica in anticipo per poter salire di livello e passare alla classe successiva. Ho superato il level test con un ottimo punteggio e ciò mi ha permesso di frequentare la classe ”proficiency” fino alla fine del mio percorso. Durante la piccola festa per il diploma dell’ultimo giorno ho ricevuto il mio meraviglioso attestato di livello C2: non potevo veramente chiedere nulla di meglio!”

IG @andreacason

Scegliere il corso di inglese all’estero giusto

Perché scegliere Kaplan? Andrea è convinta che sia una scuola che sa come coinvolgere qualsiasi studente. Niente a che vedere con lezioni noiose e risultati inesistenti al termine del percorso di studio.

“Per quanto riguarda le lezioni, ammetto che erano davvero interessanti e coinvolgenti. Non è la solita noia che ci si aspetterebbe da un corso! È tutto molto dinamico, si fanno discussioni, giochi, ricerche, presentazioni e non si percepisce il classico “muro” tra insegnante e studenti. Consiglierei di vivere una #KaplanExperience davvero a chiunque! Sicuramente il vostro inglese migliorerebbe infinitamente, ma anche aldilà del discorso linguistico vi troverete a vivere delle emozioni inspiegabili ed indimenticabili“.

“Frequentare un corso di inglese all’estero, almeno per quello che ho provato personalmente con Kaplan, ti apre la mente, ti fa conoscere realmente una cultura differente dalla tua senza doverti basare sui classici stereotipi. E poi una volta rientrata ti accorgi che le cose che hai sempre visto e vissuto in un certo modo possono anche essere sperimentate e guardate con occhi diversi da un’altra prospettiva. In una sola parola un’esperienza simile per me vuol dire crescita“.

IG @andreacason

Vivere a New York: il sogno che diventa realtà

E poi c’è un aspetto che non si può sottovalutare: vivere a New York. Il desiderio proibito di tanti, che Andrea ha realizzato grazie al corso di inglese Kaplan.

Vivere a New York è come vivere un sogno ad occhi aperti. È vedere la bellezza in ogni dettaglio della propria vita quotidiana come se fossi il protagonista di quelle serie tv pazzesche che sei abituato a vedere solo attraverso uno schermo. Ogni piccola cosa è diversa dalla radice e tremendamente amplificata”.

“Pensiamo anche solo alla banalità di prendere un caffè: in Italia si prepara la moka o si scende al bar sotto casa, a New York si va in una caffetteria e si prende qualcosa take away con cui riscaldarsi mentre si gira per le Avenue e le Streets. Oppure prendere la metropolitana, ecco un’altra cosa che ti fa sentire iper newyorkese! New York è anche alzare la mano per fermare un taxi, l’hot dog dall’ambulante per strada e la pizza ad un dollaro alle 5 del mattino durante il tragitto di rientro da uno dei tanti club”.

Partita con il sogno di visitare New York, Andrea si è semplicemente innamorata della grande metropoli americana.

New York è luce, colore e frenesia. È quel caos talmente assurdo che in quelle giornate passate a visitare altre città mi mancava, quel caos che una volta terminata la visita ritrovavo quando riemergevo dalla fermata della metro sotto al nostro residence sulla 34ª mi faceva esclamare “adesso sono a casa!” con gli occhi a cuore verso il traffico e i clacson e le sirene che suonavano tutt’attorno. New York è magia, follia ma per me è innanzitutto stata cambiamento. Ho fatto tanti viaggi ed ognuno mi ha lasciato “qualcosa”….ma questi due mesi a New York mi hanno lasciato tutto!”

IG @andreacason

Perché dovresti fare un corso di inglese all’estero

Sì, un corso di inglese può cambiarti la vita. Ma in qualsiasi caso ti regala emozioni che non dimenticherai mai. A chi le chiede un consiglio, Andrea può rispondere in un solo modo: prenota un corso di inglese e parti.

“Un consiglio che posso dare a chi sta per imbarcarsi per questo viaggio? VIVERE! Vivi profondamente ogni momento e assapora dettaglio dopo dettaglio questa meravigliosa esperienza! Non lasciarti intimidire da ciò che è diverso ma piuttosto avventurati, esplora e scopri quanto più puoi, in ogni circostanza. Di qualsiasi informazione tu abbia bisogno, rivolgiti tranquillamente al personale Kaplan senza alcun timore perché sono tutte persone veramente splendide!”

“E se, come me, parti da sola, non avere mai paura della solitudine perché stai andando in un luogo in cui incontrerai persone nella tua medesima situazione, quindi ti sorprenderai di quante cose avrete tutti in comune nonostante ognuno sia diverso e arrivi da realtà altrettanto differenti. Stai serena e goditi intensamente l’esperienza e tutto ciò che essa ti può riservare. Posso solo augurarti una cosa: buon viaggio e buona vita!

Segui Andrea su Instagram