5 modi per finanziare il tuo prossimo viaggio

Quando ci sono storie su persone che hanno avuto il coraggio di mollare tutto per viaggiare, i commenti più comuni riguardano i soldi. “Avessi i soldi viaggerei”, “lo farei anche io ma sono povero”, “facile così, ma i soldi dove li trovo?”: frasi del genere sono così diffuse da evidenziare una tendenza di credere che viaggiare sia tutto una questione di denaro,

Ma chi viaggia in un certo modo sa che la realtà è ben diversa. Viaggiare è una questione di priorità, non di soldi.

Con i giusti accorgimenti, si può viaggiare a lungo spendendo pochissimo. Ma per capire che si può viaggiare anche senza essere ricchi, bisogna fare un passo indietro. Quello che sfugge a molte persone è che il viaggio inizia da molto prima della partenza e se non si è benestanti, è tutta una questione di scelte: si può scegliere di risparmiare e viaggiare, oppure di non risparmiare e non viaggiare.

Come scrivo nel mio libro “Le coordinate della felicità“, un viaggio in Thailandia di due settimane, con i giusti accorgimenti può costare meno di €700. Una cifra alla portata di moltissime persone. E questo è solo un esempio: personalmente, mi è capitato di spendere meno di €500 al mese per vivere e viaggiare in diverse nazioni del sud-est asiatico.

Se vuoi viaggiare di più e più a lungo, non devi fare altro che risparmiare. E se non sai da dove iniziare, questi sono 5 semplici step che ti permetteranno di mettere da parte centinaia di euro ogni anno da investire in viaggi ed esperienze di vita.

1. Smetti di fumare

Lasciamo perdere i discorsi salutistici, visto che li conosciamo tutti, sia fumatori che non-fumatori. Ciò su cui chiunque è d’accordo è che fumare sia un vizio costoso. Quanto? Facciamo due calcoli: se fumi 10 sigarette al giorno e compri pacchetti da 20 che costano €4.50, spendi €822 all’anno per alimentare un vizio di cui potresti certamente fare a meno (come sanno bene quasi tutti i fumatori). Cerchi uno stimolo forte per smettere di fumare ma non vuoi sentir parlare dei discorsi sulla salute? Bene, allora pensa che con gli €822 risparmiati potresti assicurarti un viaggio da sogno all’anno (leggendo il capitolo “Lavorare viaggiando” del mio libro ti renderai conto che con quella cifra vivo in Thailandia per più di due mesi). Se viaggi low-cost, con €822 in più all’anno puoi farne anche due di viaggi.

2. Mangia meno fuori casa

Capita a tutti di andare all’università oppure a lavoro e cedere alla tentazione di mangiare ciò che ci si trova davanti. Perché non abbiamo mai tempo per prepararci qualcosa di buono, veloce e pratico, e quei panini sono così invitanti… Ma ricorda: viaggiare non è una questione di soldi, bensì di priorità. Se le tue priorità sono il caffè al bar, il panino in pausa pranzo e lo spuntino prima di tornare a casa, difficilmente avrai i soldi per viaggiare. Se smetti di andare al bar ogni giorno per prendere il caffè, risparmi circa €300 all’anno. Con €300 puoi permetterti un weekend da favola in Europa. Se in pausa pranzo smetti di mangiare fuori, risparmi più del doppio. Girare il mondo è davvero tutta una questione di priorità.

3. Muoviti a piedi o in bicicletta

Potremmo definire l’utilizzo dell’automobile un vero e proprio vizio per molte persone. Perché chi vive in città ha la possibilità di muoversi con i mezzi pubblici o in bicicletta, eppure continua a utilizzare l’automobile. Un mezzo che oltre ad inquinare, non ci permette di fare movimento, aumenta lo stress (a chi piace stare in mezzo al traffico?) ed è costoso. Se abiti a meno di 10 chilometri dal lavoro o dall’università, puoi muoverti in bicicletta, indipendentemente dalla tua forma fisica e dalla tua età. Così facendo risparmi centinaia di euro all’anno per il carburante e ti rimetti in forma, risparmiando anche su un eventuale abbonamento in palestra.

4. Spendi meno per i vestiti

Noi italiani abbiamo un occhio di riguardo per i vestiti. Indipendentemente che si parli di uomini o donne, abbiamo la tendenza a preoccuparci molto dell’aspetto estetico. Niente di male, in fondo è una caratteristica che ci invidiano in tutto il mondo, ma ciò che è sbagliato è pensare che l’unico modo per vestirsi bene sia spendere un patrimonio. Si può essere eleganti e alla moda anche facendo attenzione ai prezzi. Ci sono scarpe che costano quanto un intero viaggio. Sia chiaro: nessuno sta dicendo come devi spendere il tuo denaro. Se puoi permetterti vestiti costosi e viaggi, fai bene a vivere la tua vita al massimo. Ma se non hai i soldi per fare entrambe le cose, devi scegliere: meglio un vestito di marca oppure un viaggio indimenticabile?

5. Vendi tutto il superfluo

Nel mio libro e in alcuni articoli sul blog ho scritto di come il Minimalismo mi abbia cambiato la vita in meglio ma c’è un aspetto non da poco: essere minimalisti significa avere più soldi. Infatti, le nostre case sono piene di oggetti inutili che non danno alcun contributo alla nostra felicità. Il superfluo regna sovrano e alimenta quella sensazione di ansia che è già molto facile provare in città.

Prova a vivere con meno. Non solo ci sono ottime possibilità di essere più sereno e felice, ma riuscirai anche a ricavare qualche soldo vendendo ciò di cui non hai bisogno. Se negli anni ha accumulato tanti oggetti, potresti ricavare migliaia di euro, con i quali viaggiare per diverse settimane senza problemi. Gli oggetti vanno e vengono ma il viaggio ti regala emozioni e crea ricordi straordinari. Viaggiare non ha prezzo.

Un consiglio extra…

Vorrei darti un ultimo consiglio che ritengo molto importante. Al giorno d’oggi internet ti offre un’infinità di opportunità per viaggiare spendendo meno. Una di queste sono i buoni gratuiti che grandi aziende del settore travel mettono a disposizione dei nuovi iscritti. Airbnb ad esempio ti permette di ricevere in regalo €25 per il tuo prossimo soggiorno. Tutto ciò che devi fare è registrarti attraverso questo link.

Seguimi su Instagram – Facebook