Isola del Giglio: quando non serve allontanarsi troppo da casa

Chi ha detto che è necessario spostarsi in luoghi lontani per ammirare un bel tramonto in riva al mare, o fare un bagno immersi in acque cristalline?

La soluzione ideale per la vostra vacanza italiana all’insegna del relax? Affittare un appartamento all’Isola del Giglio può essere ciò che fa al caso vostro!

Diventata ormai una delle mete preferite del turismo estivo, il Giglio si trova nel bel mezzo del complesso di isole che formano l’Arcipelago Toscano (Giannutri, Capraia e Pianosa sono altri esempi di cui tener conto).

Quest’isola, con i suoi quasi 30 chilometri di coste, rappresenta un luogo ideale per passare una vacanza di qualità; non ci sarà pericolo di annoiarsi, perché sono numerosi i luoghi e le attività che si possono compiere.

Isola del Giglio: come raggiungerla

Il mezzo tipico per raggiungere il Giglio è rappresentato dai traghetti che partono da Porto Santo Stefano (esistono anche escursioni giornaliere che permettono di visitare la zona, anche se con soste di poche ore); con circa un’ora di navigazione vi troverete di fronte allo splendido profilo di Giglio Porto, principale punto di sbarco e luogo adatto per chi desidera fare una passeggiata rilassante e dedicare un pomeriggio allo shopping.

Il paese si caratterizza per la particolare colorazione delle sue case, tutte differenti tra loro, e che regalano un colpo d’occhio veramente diverso dal solito.

La vicinanza con il porto non deve trarre in inganno; a poche centinaia di metri esistono due splendide spiaggette leggermente appartate, che vi permetteranno di fare un buon bagno con acque pulitissime; si tratta della spiaggia dello Scalettino e di quella del Saraceno, situate rispettivamente a non più di 300 e 150 metri dallo sbarco dei traghetti.

Isola del Giglio: le principali attività

Per vivere a pieno una vacanza all’Isola del Giglio è obbligo fare una visita ad alcune delle sue spiagge più interessanti.

In realtà ognuna di esse ha un suo perché, anche le più piccole e difficili da raggiungere, proprio per la pace che si respira e per i paesaggi mozzafiato di cui si può godere.

Spiaggia dell’Arenella, Spiaggia del Pertuso, dell’Allume e Pozzarelli.

Segnatevi i nomi di questi posti e fateci sapere cosa ne pensate, una volta che li avrete visitati; sono solo alcuni degli esempi di quanto grande sia l’offerta per chi desidera passare una giornata di mare diversa dal solito.

L’Isola del Giglio offre opportunità anche per il turismo più classico, con le spiagge di Campese e Cannelle che sono le principali, sia per grandezza che per attività proposte; potranno soddisfare sicuramente i gusti di gruppi di ragazzi che vogliono passare giornate di divertimento in riva al mare, ma anche di famiglie con bambini al seguito, grazie soprattutto alla presenza di acque poco profonde.

Se volete trascorrere un momento diverso durante la vostra giornata gigliese, potete puntare su una bella escursione, sfruttando uno dei sentieri di cui è disseminato il Giglio.

Si tratta di piccole stradine che venivano utilizzate fino a pochi decenni fa dai contadini dell’Isola, solitamente per accompagnare il bestiame al pascolo e per raggiungere i campi da coltivare.

Oggi è stata costruita una strada statale che favorisce gli spostamenti da un capo all’altro, e che ha portato al graduale abbandono di questi sentieri.

Percorrendone uno si potrà vedere il Giglio da una prospettiva completamente diversa, con la possibilità di ammirare scorci della costa difficilmente visibili; avrete modo di vedere quanto variegata sia la vegetazione locale, principalmente composta da macchia mediterranea.

Per la parte serale, è d’obbligo fare una passeggiata in uno dei principali paesi. Ne possiamo trovare 3 in particolare, ossia Giglio Castello, la già citata Giglio Porto e Giglio Campese.

Giglio Castello è un piccolo borgo nel quale potete ritrovare la vera essenza dell’essere Gigliese; qui si trovano soprattutto gli abitanti storici dell’Isola, con le loro storie e le loro tradizioni.

Si tratta di un paese di origine medievale, caratterizzato dalla cinta muraria ben conservata, dalla Rocca Aldobrandesca e dagli stretti vicoletti, che vi consigliamo di percorrere per assaporare un po’ della storia di questo luogo.

Dalle Mura si può ammirare una splendida vista del territorio dell’Isola del Giglio fino al mare.

Giglio Campese è un paese decisamente più moderno, si trova proprio davanti all’omonima spiaggia, meta turistica principale del territorio.

Questa zona si può considerare delimitata da due estremità, quella meridionale con il cosiddetto Faraglione (un picco roccioso circondato da una serie di scogli di altezza più piccola) e quella settentrionale, con la cosiddetta Torre del Campese, fatta costruire nel ‘500 da Cosimo I de’Medici.

Quello che vi abbiamo presentato è solo una piccola parte delle tante attività che si possono realizzare passando le vostre vacanze all’Isola del Giglio; non dimenticate che esistono moltissimi ristorantini locali nei quali si possono assaggiare alcune prelibatezze dell’Isola, soprattutto grazie al pescato del giorno.

Un soggiorno di qualche giorno è quello che vi servirà per ricaricare le batterie e ammirare paesaggi che difficilmente avrete modo di vedere durante il resto dell’anno.