Cambiare vita, trasferirsi alle Canarie e diventare fotografo

Tante persone sognano di mollare tutto e trasferirsi a vivere in un luogo dove fa sempre caldo, si vive più lentamente e si svolge un lavoro meno stressante rispetto a quello da ufficio. Magari un lavoro da fare all’aria aperta, sotto la luce del sole, a stretto contatto con persone sorridenti, il mare e la spiaggia.

Sembra un sogno, vero? Eppure per molti non è altro che la realtà di ogni giorno, perché esistono molte professioni che si possono svolgere in questo modo. La più ambita e nota tra gli amanti del viaggio è probabilmente quella del fotografo. Magari proprio il fotografo di viaggi, ovvero colui che per lavoro scatta fotografia dove gli altri sono in vacanza.

Ho già scritto diversi articoli su questa affascinante professione e su tutti gli sbocchi professionali che può offrire, ma ogni volta che ne parlo ho come l’impressione che per molti non sia altro che un sogno impossibile. Pensano che diventare un fotografo professionista sia proibitivo se non si ha alcuna esperienza in questo campo, che richieda un grandissimo investimento economico e che le opportunità lavorative siano scarsissime.

In realtà non è così. Ci sono molti modi per diventare un fotografo professionista partendo da zero, senza alcuna esperienza. Come dico sempre, le alternative esistono, dobbiamo solo aprire gli occhi, andare nel mondo là fuori e scoprirle.

Come trasformare una passione in un lavoro: la storia di Fabrizio

Fabrizio è un ragazzo palermitano di 24 anni che ha sempre avuto una grande voglia di scoprire il mondo. Terminati gli studi in ragioneria, si mette alla ricerca di un lavoro come tutti i suoi coetanei ma invece di seguire un percorso tradizionale decide di provare a fare della sua passione per il viaggio un lavoro.

Come si fa concretamente? Per Fabrizio il primo passo è stato quello di cercare lavoro in ambito turistico. Così, per due anni ha fatto l’animatore. Due anni in cui ha viaggiato, si è confrontato con situazioni nuove e ha imparato a conoscersi e a capire cosa voleva fare nella vita.

Fabrizio voleva viaggiare, possibilmente vivere in un posto di mare e stare il più possibile sotto il sole. Poi, dopo aver scoperto la fotografia ed essersene innamorato, ha deciso che voleva diventare un fotografo.

Una passione difficile da approfondire senza i giusti mezzi economici, anche solo per l’acquisto dell’attrezzatura. In più il panorama lavorativo italiano nel settore fotografico è tutt’altro che roseo e il percorso appare lungo e impervio per chiunque, figuriamoci per chi inizia da zero in ambito fotografico.

Eppure oggi Fabrizio lavora come fotografo negli hotel nelle Isole Canarie. Come ci è riuscito? Attraverso una di quelle opportunità particolari che le persone non prendono in considerazione semplicemente perché non le conoscono.

Nel suo caso si tratta di un’agenzia con sede alle Canarie dove ha potuto iniziare un percorso professionale partendo proprio da zero.

IG @manuelamilani

Da animatore a fotografo in località turistiche

“All’inizio non è stato facile”, mi spiega Fabrizio. “Essere un fotografo è completamente differente dall’essere un animatore. Ho dovuto imparare la tecnica fotografica, dal come funziona una camera professionale all’esecuzione di uno shooting fotografico. Ho incrementato moltissimo le mie abilità di pubbliche relazione e ho anche appreso alcune tecniche di vendita”.

Tutto è iniziato quando Fabrizio ha trovato un’offerta di lavoro su internet che riguardava la ricerca di un fotografo da formare. Dopo aver superato il processo di selezione, è partito per Lanzarote, dove lo attendeva un percorso accademico formativo di 7 giorni.

“L’azienda si chiama FotoEventi Group e oggi sono passati quasi 2 anni da quel colloquio. Frequentare l’Academy mi ha dato gli strumenti base per iniziare a lavorare come fotografo negli hotel, ma è con l’impegno quotidiano, la costanza e la determinazione che sono riuscito a migliorare di giorno in giorno.”

Due anni fa Fabrizio era un animatore con la passione per la fotografia. Oggi è responsabile di tre hotel a Tenerife.

“Subito dopo l’Academy ho iniziato a lavorare come fotografo in un hotel a Lanzarote, isola dove si trova la sede di FotoEventi Group. È una azienda in forte espansione, leader nel territorio spagnolo nel settore della fotografia turistica. Il mio compito è quello di offrire e realizzare ai clienti dell’hotel un servizio fotografico. È un lavoro molto dinamico con una forte parte commerciale: devi amare il contatto con le persone”.

La sua è stata una scalata professionale molto rapida, dettata dal desiderio di realizzare quanto prima il suo sogno.

“Dopo 8 mesi sono diventato responsabile del primo hotel e dopo quattro mesi ho avuto l’opportunità di gestire un team di sei fotografi in Andalucia. Ora mi trovo a Tenerife, per una nuova sfida”.

Lavorare in Foto Eventi Group

Lavorare per una grande realtà come Foto Eventi Group significa anche dire addio ai musi lunghi in ufficio. L’ambiente è giovanile e il lavoro si svolge in luoghi mozzafiato.

“Come qualsiasi lavoro a contatto con il pubblico, sono vietati i musi lunghi. I miei colleghi arrivano da tutta Europa, l’ambiente lavorativo è multiculturale e mi permette di apprendere lingue differenti e ampliare la mia visione potendomi confrontare con altre culture. In più ho la possibilità di viaggiare in tutto il territorio nel quale l’azienda opera (Canarie, Baleari, Italia e Sud della Spagna). Si può scegliere di lavorare solo stagionalmente oppure intraprendere una carriera, come ho fatto io”.

L’azienda, infatti, due volte all’anno dà l’opportunità a tutti i fotografi di conoscere isole e realtà differenti.

“Questo lavoro mi dà molte soddisfazioni. Ho migliorato notevolmente la conoscenza delle lingue e ne ho apprese altre, ho la possibilità di viaggiare, esprimo la mia creatività ogni giorno e la mia passione si è trasformata in un lavoro che mi gratifica anche economicamente.”

“Una vita che non avrei mai immaginato”

Quando gli chiedo se gli manca l’Italia, Fabrizio sorride: “In Sicilia ci torno solo più durante le vacanze. La mia vita ora è qui. Ho un contratto di lavoro, l’azienda mi offre vitto, alloggio, stipendio fisso e sempre nuove sfide per migliorare e crescere professionalmente. Non mi manca nulla”.

La vita di questo giovane ragazzo siciliano è cambiata completamente quando ha deciso di buttarsi verso un orizzonte ignoto ma affascinante. Quando gli chiedo cosa consiglia a chi vuole seguire il suo percorso e diventare un fotografo di strutture turistiche e viaggi, Fabrizio mi risponde sottolineando l’importanza di crederci e dare tutto per realizzare il proprio sogno.

Con impegno, passione e determinazione si possono ottenere grandi risultati. Per fare questo lavoro, oltre ad avere passione per la fotografia, è importante avere un’attitudine commerciale, voglia di imparare e soprattutto sorridere, sorridere, sorridere! Il mio prossimo sogno? Voglio continuare a crescere fino a ricoprire il ruolo di supervisor nel team direttivo del’azienda. Questa è la mia vita, quella che non avrei mai nemmeno immaginato“.

Se sei interessato a seguire lo stesso percorso di Fabrizio, puoi partecipare al processo di selezione di Fotoeventi Group inviando la tua candidatura e il tuo cv a: seleccion@fotoeventigroup.com