Bia Hoi, la birra più economica al mondo made in Vietnam

I motivi per cui vale la pena visitare il Vietnam sono tantissimi. L’importante storia di questo paese, il suo popolo tanto orgoglioso quanto accogliente e la natura dominante sono i fattori più comuni, ma in realtà ciò che caratterizza la nazione del Sud Est Asiatico è anche un insieme di piccole esperienze che si possono vivere soltanto in quei luoghi. Una di queste è sicuramente godersi una birra Bia Hoi ghiacciata in uno dei molti ristoranti all’aperto nel nord del Vietnam.

Quando si parla della Bia Hoi, infatti, non ci si riferisce a una birra qualsiasi, ma a un prodotto unico nel suo genere.

Ogni paese del Sud Est Asiatico ha una forte tradizione per quanto riguarda la birra, ma questa possiede determinate caratteristiche che la discostano da tutte le altre. Siete curiosi di sapere quali sono? Ecco le cinque caratteristiche uniche della birra Bia Hoi.

Si produce quasi esclusivamente nel Nord del Vietnam

Se vi trovate a Ho Chi Mihn (ex Saigon) oppure nel centro del Vietnam, quasi certamente non avrete l’occasione di bere la Bia Hoi.

Tradizionalmente, questa birra viene prodotta nella zona di Hanoi dove, nel corso degli anni, è stata bevuta da milioni di vietnamiti e servita a un’infinità di turisti incuriositi e assetati.

Sebbene la parte settentrionale del Vietnam sia quella più fredda è proprio qua che è nata la Bia Hoi ed è qua che è rimasta la produzione, portata avanti con orgoglio per decenni rispettando sempre il metodo originale.

IG @harestaurantha

È semplice, artigianale e locale

Trattandosi di una birra con una appartenenza geografica ben precisa, la Bia Hoi è ovviamente un prodotto locale.

Tuttavia, si tratta anche di una birra molto semplice, ottenuta con un procedimento per nulla complesso. Non è raro vedere vecchiette intente a produrla fuori dal ristorante di famiglia, perché la Bia Hoi è una birra artigianale, che viene servita all’interno di bottiglie riciclate, senza alcuna etichetta.

Non esistono fabbriche di Bia Hoi, è la popolazione locale a dar vita a questa birra in maniera completamente artigianale.

IG @shigekisunaga

È sempre fresca

Una delle particolarità della Bia Hoi è che non è mai più vecchia di ventiquattrore.

Un tempo, infatti, era bevuta a colazione, fresca di produzione. La tradizione di non farla invecchiare è rimasta ancora oggi, al punto che tutta la Bia Hoi che si avanza alla fine della giornata viene buttata via.

La birra tradizionale del Nord del Vietnam deve sempre essere servita fresca.

IG @nicanicababy

È la birra più economica del mondo

Il viaggiatore low budget è il più grande amante della Bia Hoi. Il motivo? Questa birra è la più economica del mondo.

Nella città vecchia di Hanoi, dove il prezzo è rimasto fisso negli anni, un bicchiere di Bia Hoi costa soltanto 5.000 viet dong, ovvero 19 centesimi di euro!

IG @samueldclark

Non vi darà i postumi della sbornia

Essendo molto economica, tanti turisti alzano allegramente il gomito quando se la trovano davanti.

In realtà, però, si tratta di una birra molto leggera, proprio perché era nata con l’idea di poter essere consumata a qualsiasi ora della giornata (anche a colazione) e in grandi quantità.

Ubriacarsi con la Bia Hoi è estremamente difficile, ma se anche foste in grado di portare a termine questa impresa, non patireste i postumi della sbornia il giorno dopo. La Bia Hoi è infatti nota per essere una “no-hangover beer“.

IG @bitiway