5 cose da fare a Bangkok

Bangkok è una delle città più visitate e amate al mondo, e chiunque ci sia stato almeno una volta sa bene che non si tratta di un luogo qualunque. Qui si trovano attività di ogni tipo, che rendono la noia un lontano ricordo.

Infatti, per quanto Bangkok non sia sul mare, da sempre sinonimo di divertimento e attività all’aria aperta, c’è davvero l’imbarazzo della scelta tra ciò che si può fare e vedere. Grazie alla temperatura costantemente sopra i 30°, poi, è possibile godersi intere giornate lontani dalla propria stanza d’hotel, a esplorare un piccolo mondo a se stante, che in un certo senso non appartiene a nessuno ma al tempo stesso appartiene a tutti.

Bangkok è una città enorme, caotica, colorata, profumata, con mille opportunità di ogni tipo. Ci sono zone dove dormire e mangiare per meno di €10 al giorno e hotel di lusso che costano come un 3 stelle in Italia. Ci si può divertire con la famosissima vita notturna della Khao San Road oppure rilassarsi nel Lumphini Park, il polmone verde della città.

A Bangkok puoi fare qualsiasi cosa. Ecco 5  suggerimenti per viverla a pieno.

1. Perdersi al Chatuchak Market

Il Chatuchack Market è uno dei mercati più grandi al mondo, un luogo dove è impossibile non perdersi tra le sue centinaia di bancarelle. Qui si trova proprio tutto, dall’artigianato all’abbigliamento passando per cibo, mobili, strumenti musicali, oggetti religiosi, arte, occhiali, spezie, tecnologia e qualunque altra cosa possa venirti in mente. Il sabato è il giorno del massimo splendore di questo luogo che nonostante il caso mantiene un alone di magia: quando ti trovi in mezzo a migliaia di oggetti provenienti da ogni parte del mondo ti sembra di essere in un antico mercato fuori dal tempo.

IG @voyagerdurevealarealite

2.  Scoprire la Khao San Road

La Khao San Road è una delle zone più famose di Bangkok, un luogo da sempre punto di ritrovo per i backpacker di tutto il mondo. Nota soprattutto per la vita notturna sfrenata, la Khao San Road è una lunga strada che si snoda in uno dei quartieri più turistici della città. Anche qui si trovano bancarelle di ogni genere, dall’abbigliamento all’artigianato. Il punto forte della Khao San Road è però lo street food: l’offerta è sostanzialmente infinita, dal classico Pad Thai agli scarafaggi fritti. Il tutto a prezzi veramente stracciati

IG @two.travelers

3. Nuotare in una Infinity Pool per scappare dal caldo

A Bangkok fa caldissimo per gran parte dell’anno. Non essendo una città sul mare, l’unico modo per scappare all’afa è cercare una piscina in cui trascorrere un pomeriggio. In questo senso ci sono numerose opzioni a Bangkok, ma forse la migliore in assoluto è quella dell’Eastin Gran Hotel Sathorn, un hotel di lusso che si trova in pieno centro e consente a chi pranza nel prestigioso Blunos (ristorante dello chef stellato Martin Blunos) di usufruire della sensazionale Infinity Pool.

Si chiamano in questo modo le piscine “a sfioro” tipiche dei resort asiatici e quella dell’Eastin è senza dubbio una delle migliori, sia per la vista su Bangkok dal 14° piano, sia per l’atmosfera rilassata e il cibo strepitoso del ristorante locale.

Un’altra opzione molto valida è offerta dal SO Sofitel Bangkok, uno dei migliori hotel di lusso a Bangkok. Chi può permettersi di soggiornare qui (pagando comunque molto meno rispetto a un cinque stelle europeo o americano) può godere della piscina al 10° piano e della vista sulla città, ma anche chi non alloggia in questo hotel ha la possibilità di scappare all’afa della capitale thailandese ogni sabato pomeriggio.

In questa giornata viene infatti organizzato un Pool Party che attira decine di turisti presenti in città grazie anche alla musica e all’atmosfera molto spensierata. Se siete a Bangkok il sabato, il SO Pool Party è un’ottima occasione per divertirsi e rinfrescarsi.

IG @mangiaviviviaggia

4. Rilassarsi al Lumphini Park

Bangkok è rumore, caos e folklore, ma incredibilmente ha nel suo cuore un parco bellissimo ed enorme, che molti paragonano al Central Park di New York. Si trova nella zona business della città ed caratterizzato da centinaia di alberi, prati curatissimi e diversi laghetti. Qui il rumore del traffico sparisce per magia, si sente solo in lontananza, e l’impressione è di entrare dentro una campana di vetro che ci isola dallo stress permettendoci di rallentare e riposare anima e corpo. Un luogo di una bellezza unica, una sosta obbligata per chiunque visiti Bangkok.

IG @amtps

5. Partecipare a una cooking class

La Thailandia è nota in tutto il mondo per il suo cibo a dir poco delizioso: dal Pad Thai alla Tom Yum Soup passando per la Papaya Salad e il Morning Glory, la cucina thai ha regalato al mondo intero piatti semplicemente deliziosi. Ma perché limitari a esplorare i sapori di questo angolo di mondo quando è possibile apprendere come preparare tutte queste delizie. Le cooking class sono corsi di cucina che durano tra una e tre ore e permettono a chi si trova in Thailandia di imparare dai locals a cucinare le prelibatezze della loro tradizione culinaria. Potrete destreggiarvi tra curry, pad thai, le varie tipologie di stir fried, piatti di carne e pesce, ma anche vegeteriani e vegani. C’è davvero l’imbarazzo della scelta e quando tornerete a casa potrete stupire amici e parenti con le vostre specialità in stile thai. Mentre loro le gusteranno, voi volerete con la mente a quei giorni indimenticabili nella terra del sorriso.

IG @ouitrichada